Irpinia provincia di avvocati, architetti e geometri

0
358
Rapporto Sole 24 Ore

Quasi 12 commercialisti ogni 10mila abitanti: +76.5% rispetto al 2007. Ma ad Avellino la professione più gettonata resta quella di avvocato, con 55.6 professionisti ogni 10mila abitanti, per una crescita, rispetto al 2007, del 123.5%. Nel complesso universo degli oltre 2,3 milioni di professionisti iscritti agli Ordini (1,5 milioni, se si guarda ai liberi professionisti attivi presso le rispettive Casse) «Il Sole 24 Ore» ha messo a fuoco sette categorie evidenziandone, provincia per provincia, la densità demografica.

In provincia di Avellino completano il quadro gli architetti (29.4 ogni 10mila abitanti, +13.4%), gli odontoiatri (4.3 ogni 10mila abitanti, +38.2%), i ragionieri (3.9, +2.5%) e i consulenti (6.3, +29.8%). L’unica performance negativa è quella dei geometri (-14.1%) pari a 19.6 ogni 10 abitanti. 

A Pescara, scorrendo la mappa nazionale, si registra un record di commercialisti, a Reggio Calabria si contano 77 avvocati ogni 10mila abitanti, più del doppio di Roma. A Firenze 47 architetti, sempre in rapporto alla stessa popolazione, 6 in più che a Roma e 10 in più che a Milano. I consulenti del lavoro sono raddoppiati a Catania, Caserta e Isernia, avanguardie di un affollamento della categoria tutto localizzato nel Meridione, mentre al Nord c’è una battuta d’arresto con uno «spopolamento» forte, ad esempio, in Emilia Romagna.

Avvocati e consulenti al Sud. II Sud ha inciso anche sulla crescita più rilevante, quella degli avvocati: in media, si è passati da 23 avvocati ogni 10mila abitanti del 2007 a quasi 40 del 2016. Ma nella provincia di Reggio Calabria, la più affollata, gli avvocati sono ben 77,5 ogni 10mila abitanti, in quella di Benevento 71.2, a Catanzaro 66.4 e a Cosenza 63. Numeri diversi al Centro Nord dove solo Roma e Milano hanno una densità superiore a 60. Sono invece in controtendenza i ragionieri: oggi se ne contano circa 5 ogni diecimila abitanti, in calo del 9,3% rispetto al 2007. Architetti e ingegneri sono passati dai 138.124 del 2007 ai 168.402 del 2016, secondo i dati di Inarcassa. La densità ogni 10mila abitanti, secondo le elaborazioni del Sole 24 Ore, è passata da 23,4 a 27,8. Diverso il caso dei geometri. La crisi dell’edilizia ha colpito: -20% di attivi a Bolzano come a Caltanissetta, ma Milano ad esempio è in netta controtendenza (+18%). Mentre in tutto il Paese nell’ultimo decennio i dentisti hanno superato la boa dei 40mila (+10 per cento), in alcune province l’incremento è stato decisamente maggiore (a Bari sono più che raddoppiati).

Print Friendly, PDF & Email