Fallimenti in calo: si torna ai livelli del 2009

0
291
Fallimenti in calo
Fallimenti, dati Cerved

Fallimenti in calo: nei primi tre mesi del 2017 prosegue il calo delle chiusure aziendali. Dopo tre trimestri negativi, torna a scendere il numero delle società liquidate volontariamente dagli imprenditori. Complessivamente, sono 19mila le imprese che hanno lasciato il mercato fra gennaio e marzo, il 5% in meno rispetto allo stesso periodo del 2016, toccando così il livello più basso dal 2009. Il dato emerge dall’Osservatorio su fallimenti, procedure e chiusure di imprese relativo al primo trimestre 20171, diffusi da Cerved.

Sono 3 mila le imprese che hanno aperto una procedura fallimentare nei primi tre mesi del 2017, una riduzione del 17% rispetto a quanto rilevato nello stesso periodo del 2016. Si tratta, quindi, di un rafforzamento del calo in atto dalla fine del 2014, quando i fallimenti avevano toccato il massimo storico. Le riduzioni risultano più marcate fra le società di persone (-27,4%) e fra le società di capitale (-17,6%) rispetto alle imprese organizzate in altre forme giuridiche (-4,3%).

A livello settoriale, il calo è generalizzato ma la tendenza risulta particolarmente marcata nell’industria (-22% rispetto allo stesso periodo del 2016), seguita dalle costruzioni (-18%) e dai servizi (-17%). Su un orizzonte di più lungo periodo, l’industria risulta tornata sui livelli pre-crisi (+7,3% rispetto al 2007), mentre costruzioni e servizi evidenziano ancora un importante gap (rispettivamente del +89% e +78%).

Print Friendly, PDF & Email