Lavoro, la disoccupazione aumenta solo al Sud/DATI ISTAT

0
293
Lavoro: Bonus Sud

La disoccupazione in Italia è in lieve calo ma non al Sud. Lo rileva l’Istat nella Rapporto annuale. Il tasso di disoccupazione è diminuito solo lievemente a livello nazionale (11,7% da 11,9% del 2015) ma è aumentato di due decimi nelle regioni meridionali e insulari (19,6%). Le retribuzioni contrattuali per dipendente sono aumentate dello 0,6% nel 2016, in ulteriore rallentamento rispetto all’anno precedente (+1,2%). Le retribuzioni lorde di fatto per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno hanno invece registrato una crescita dello 0,7%, in lieve ripresa rispetto al 2015. sul fronte occupazione, nel 2016 il mercato del lavoro ha mostrato andamenti favorevoli ed è stato caratterizzato da un’elevata reattività dell’occupazione alla crescita del prodotto. L’occupazione residente è aumentata di 293 mila persone (+1,3%) e l’input di lavoro, misurato in termini di unità di lavoro equivalenti a tempo pieno, di 323 mila unità (+1,4%).

Nell’ultimo anno – sottolinea l’Istat – il Mezzogiorno fa registrare l’incremento relativo di occupati più sostenuto (+1,7% rispetto a +1,4 del Nord e +0,5 del Centro), ma è ancora l’area con il maggiore scarto di occupazione rispetto al 2008 (-381 mila unità, -5,9%). Il Centro è l’unica ripartizione che a distanza di otto anni mostra un saldo positivo di 113 mila unità (+2,4%), mentre al Nord mancano 65 mila occupati per raggiungere i livelli del 2008.

Print Friendly, PDF & Email