L’ex Popolare d’Irpinia vicina all’acquisizione di Cariferrara

0
523

Bper, ex Popolare d’Irpinia, sempre più vicina all’acquisizione di Cariferrara, una delle 4 good bank. “Stiamo lavorando nell’ottica di ricevere l’autorizzazione e il via libera da parte della Bce e dell’Antitrust. Siamo credo a buon punto. Sono fiducioso che nelle prossime settimane questa cosa possa completarsi”, ha detto l’amministratore delegato di Bper, Alessandro Vandelli, a margine di un evento per i 150 anni dalla fondazione dell’istituto. Poi – ha aggiunto – il fondo di risoluzione sta “lavorando per la sistemazione del bilancio nel termine della cessione dei non performing: su questo ambito credo che siano a buon punto anche perché un po’ da apripista ha fatto l’altra operazione”, ovvero l’acquisizione delle altre 3 good bank da parte di Ubi. Su questo aspetto, ha detto Vandelli, “credo che sia necessaria ancora qualche settimana. Il nostro auspicio è di riuscire a fare il closing prima del 30 giugno”. Per quanto riguarda gli esuberi derivanti dall’acquisizione di Cariferrara, “è forse presto per dire se ce ne saranno di aggiuntivi. Credo che dovremo lavorare per capire bene come strutturare l’azienda e soprattutto gestire efficacemente nella prima fase un’azienda che fino a poco tempo fa aveva 900 dipendenti e scende in tempi brevi a 500. In questo momento io non ho alcuna evidenza per parlare di esuberi. L’ottica poi a quel punto non è più della singola realtà ma di gruppo. Temi che troveranno un momento di analisi approfondita quando, mi auguro a settembre, presenteremo il nuovo piano industriale”.

Print Friendly, PDF & Email