Istat: esportazioni in calo ad aprile

0
321

Commercio estero extra UE in lieve calo. Secondo i dati Istat, ad aprile 2017, flussi commerciali in contrazione, con una diminuzione più marcata per le esportazioni (-4,9%), che per le importazioni (-0,8%).

Il dato relativo all’export (-4,9%) investe tutti i raggruppamenti principali di industrie a eccezione dell’energia (+4,5%) ed è particolarmente intensa per i beni strumentali (-8,1%) ma meno per i beni intermedi (-3,9%) e per i beni di consumo non durevoli (-2,6%), con un tasso inferiore a quello medio.

Dal lato dell’import, il calo congiunturale (-0,8%) è determinato soprattutto dall’energia (-3,8%) e dai beni di consumo non durevoli (-3,3%). Al netto della componente energetica, si rileva una crescita delle importazioni (+0,2%) che interessa i consumi di beni durevoli (+5,3%), i beni strumentali (+2,9%) e i beni intermedi (+0,8%). Nel comparto non energetico, gli acquisti di beni di consumo non durevoli (-3,3%) flettono rispetto al mese di marzo 2017.

Su base annua, ad aprile 2017 la riduzione delle esportazioni (-3,7%) è determinata dai beni di consumo durevoli (-8,3%), dai beni intermedi (-6,6%) e dai beni strumentali (-6,3%). Tuttavia, al netto della componente energetica, la dinamica si conferma negativa (-5,1%), mentre l’energia segna un risultato positivo, con +50,4%. Dal lato degli acquisti, si rileva un incremento tendenziale (+4,1%), molto marcato per l’energia (+31,2%), di intensità minore per i beni di consumo durevoli (+8,3%) e i beni intermedi (+3,9%).

Print Friendly, PDF & Email