La ex Irisbus rischia di fallire già a settembre/VIDEO -Video

0
331

Per mantenere in vita i due stabilimenti di Industria Italiana Autobus – Bologna e Flumeri – è necessaria la produzione di 550 autobus all’anno. “Al momento, l’industria italiana voluta dal Governo – sottolinea Silvia Curcio, operaia della ex Irisbus e componente della Fiom Cgil – ha soltanto 250 commesse: una cosa allucinante. In questo stato, l’azienda rischia di fallire a settembre e questo non lo diciamo noi, lo dice la proprietà, Del Rosso”.

Il servizio di LabTv

Ora l’appello è direttamente al presidente del Consiglio Gentiloni. “Renzi aveva millantato che la vertenza era risolta, ma noi siamo al punto di partenza. Aspettiamo una convocazione da Gentiloni, altrimenti manifesteremo a Roma, sotto la presidenza del Consiglio dei Ministri”.

Print Friendly, PDF & Email