“Michele Porraro vive”: a Mercogliano trionfa lo sport/FOTO

0
727

Trionfa lo sport a Mercogliano. Trionfa lo sport che unisce, lo sport che fa ricordare, lo sport che fa vedere o rivedere le bellezze della provincia di Avellino. E’ un pomeriggio mozzafiato, sotto il viale San Modestino, in rosa per l’occasione: l’ottava edizione della Cronoscalata Mercogliano – Montevergine, in memoria di Michele Porraro. Oltre 100 ciclisti, provenienti da ogni angolo della Campania, lottano e “faticano” per arrivare fin su al Santuario. Curve e tornanti, nello spettacolo della montagna del Partenio, “così cara a Michele”, come ricorda sua sorella Stefania, vicepresidente della Pro Loco di Mercogliano, associazione infaticabile, presieduta da Vittorio D’Alessio. Associazione che, ogni anno, organizza miriadi di manifestazioni e che, ogni anno, porta a Mercogliano centinaia di turisti.

 

cronocrono2crono1crono15crono4crono3crono7crono5crono6crono10crono13crono9crono12crono8crono11crono14

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Loro, i ciclisti, salgono a Montevergine, accolti dall’Abate. A Mercogliano, giù, la gente si gode il fresco del viale e le prelibatezze dei bar: un modo intelligente, dunque, anche per far girare l’economia. C’è partecipazione e c’è emozione. Ci sono il sindaco di Mercogliano, Massimiliano Carullo, Francesco Rodia di Expert, Giuseppe Saviano, delegato provinciale del Coni di Avellino, Tiziana Ciarcia, presidente provinciale Acli, Gianpaolo Lontra, Acli, Giuseppe Silvestri, presidente Unpli. Impeccabile, nel presentare, Joy Saveriano. E ci sono la mascotte della Pro Loco, il lupo Michelangelo, e nell’area selfie dove, per l’occasione è stata allestita, una cornice gigante per immortalare i momenti più belli della giornata. I partecipanti si sono dati battaglia, a colpi di pedalate, lungo i 15 km di percorso con una pendenza media del  5 per cento e punte massime al 10, per un dislivello complessivo di 856 metri in una gara faticosa ma dal panorama mozzafiato. Alla fine, grande festa per tutti. Nel ricordo di Michele, raggiunto in cielo dai palloncini della Pro Loco di Mercogliano.

Print Friendly, PDF & Email