Campania, 176,5 milioni di euro alle imprese agricole

0
259
Agricoltura
Agricoltura

Campania, 176,5 milioni di euro alle imprese agricole. Approvate le graduatorie uniche regionali delle domande di sostegno ammissibili e finanziabili dalla Regione Campania relative ai bandi ad investimento del PSR scaduti nei mesi scorsi. Coperte 1.469 domande di sostegno. Nel dettaglio, saranno finanziate le domande sui seguenti bandi:  4.1.1 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole” (581 domande per un importo di 108,6 milioni di euro); 4.1.2 “Investimenti per il ricambio generazionale nelle aziende agricole e l’inserimento di giovani agricoltori qualificati” (410 istanze per un importo di circa 43 milioni); 6.1.1. “Premio per giovani agricoltori che per la prima volta si insediano come capo azienda agricola” (447 domande per un importo di 21,7 milioni); 5.2.1 “Ripristino del potenziale produttivo danneggiato da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici” – bando dedicato alle imprese del Sannio colpite dalle avversità atmosferiche- (31 istanze per un importo di 3,1 milioni).

Dopo l’approvazione, nei giorni scorsi, di altri 14 nuovi bandi per un totale di 154,5 milioni di euro e con scadenza a settembre, la pubblicazione di queste graduatorie dà un’ulteriore prova della forte accelerazione impressa all’attuazione del PSR che rappresenta il motore principale dello sviluppo del comparto primario e delle zone rurali. “Siamo soddisfatti del lavoro fatto. L’approvazione delle graduatorie giunge a pochi giorni dalla pubblicazione dei nuovi bandi che, insieme a quelli di prossima emanazione, ci consentono di raggiungere il traguardo degli 1,2 miliardi di risorse impegnate, pari ai due terzi della dotazione complessiva del Programma. Un risultato importante, frutto di quel percorso virtuoso che abbiamo intrapreso, su impulso del Presidente De Luca, per conseguire, al 31 dicembre 2018, gli obiettivi di performance e i target di spesa che l’Europa ci ha assegnato. Nell’attuazione del PSR ci stiamo muovendo lungo due direttrici: assicurare la qualità della spesa e soddisfare le esigenze degli operatori del comparto e dei territori. In quest’ottica va letta da decisione di portare da 70 a 115 milioni la dotazione finanziaria della tipologia d’intervento 4.1.1. Con questo sostanzioso incremento, diamo un’efficace risposta al gran numero di domande pervenute e, al tempo stesso, qualifichiamo la spesa, puntando su investimenti di tipo strutturale, volti cioè a rendere le nostre imprese agricole più moderne, forti e competitive”, dichiara Franco Alfieri, consigliere del Presidente per l’Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca.

Print Friendly, PDF & Email