Irpinia StreEat Mood “chiama” lo Sponz Fest

0
387
Asse con lo Sponz Fest in vista
Irpinia StreEat Mood

Gastronomia d’eccellenza, musica di qualità e salotti di dibattito e confronto sotto le stelle: “Irpinia StreEat Mood” ha superato brillantemente la terza edizione e guarda già ai prossimi obiettivi. Alessandro Graziano, anima e fondatore dell’iniziativa, assicura che la prossima edizione, alla quale sta già pensando e lavorando, sarà ancora migliore. “Qualche criticità c’è – precisa – lo sappiamo benissimo, e stiamo già immaginando dei rimedi per essere ancora più competitivi. Dietro un evento così importante c’è un lavoro lungo e meticoloso, non possiamo certo fermarci a ripensare a quello che è stato fatto”.

La sfida, però, è andare anche oltre i tre giorni dell’evento per affermare “Irpinia StreEat Mood” come un marchio d’eccellenza. E quale migliore occasione dello Sponz Fest 2017″ per mettere in campo qualche buona sinergia per promuovere al meglio la nostra provincia? L’evento dell’Alta Irpinia, in programma dal 21 al 27 agosto sotto il titolo di “All’Incontre’R – Rivoluzioni e mondi al Rovescio”, è ormai un punto di riferimento per l’Irpinia e non solo. Calitri, grazie anche al prezioso contributo del cantautore Vinicio Capossela, è uscita dall’isolamento e vive in attesa della grande festa, di un evento capace di legare in maniera unica e indissolubile musica, danza, teatro, letteratura, cinema, escursioni e enogastronomia.

Anche quest’anno l’evento potrà contare sulla storica tratta ferroviaria Avellino-Rocchetta, rimessa in pista, anche se solo da Lioni e solo il 25, 26 e 27 agosto, proprio per agevolare gli arrivi in Alta Irpinia. Una scelta di grande fascino che tiene accesa la fiammella della speranza di un recupero totale della storica ferrovia irpina. Potrebbe essere un’occasione straordinaria per creare un ponte tra due eventi di successo e immaginare processi di crescita e sviluppo sostenibile finalmente condivisi. Basterebbe allestire, magari nelle stazioni riaperte per l’occasione, degli stand enogastronomici di qualità, in linea naturalmente con le tradizioni e la cultura dei singoli comuni coinvolti.

Alessandro è pronto ad accettare e rilanciare la sfida. “Può essere un’ottima idea. La nostra organizzazione è sempre attenta a quello che succede sul territorio. Abbiamo deciso di investire in Irpinia e siamo pronti a confrontarci e trovare punti di contatto con chi opera perseguendo i nostri stessi obiettivi. Lo Sponz Fest è una kermesse di grande richiamo, innovativa sotto diversi aspetti. Sarebbe bello – conclude – immaginare e progettare qualche iniziativa da condividere”.

Print Friendly, PDF & Email