La Cisl contro la tratta delle donne: giro d’affari di 90 milioni al mese

0
304

Una petizione popolare per fermare lo sfruttamento della donna, chiedendo al Governo di approvare la legge per fermare la domanda, per punire, dunque, chi va con le prostitute, alimentando l’ingiustizia più antica del mondo; l’appello a partecipare al bando progetti in favore delle vittime della tratta. La Cisl Irpinia Sannio raccoglie l’appello del sindacato a livello nazionale e scende in campo e supporta la campagna per la liberazione delle donne vittime della tratta e dello sfruttamento.

Sfruttamento e prostituzione sono purtroppo fenomeni da cui Irpinia e Sannio non sono per nulla immuni, in un contesto nazionale che vede un giro d’affari spaventoso: 90 milioni di euro al mese di entrate per gli aguzzini e gli sfruttatori.

Print Friendly, PDF & Email