L’Espresso, Ciriaco De Mita e “gli zombie della politica”

0
41

“Aiuto, sono tornati gli zombie della politica”. Titola così l’Espresso in un lungo articolo a firma Susanna Turco. Leggiamo qualche passaggio. “Rieccoli. Sono tornati. Sono tornati tutti. I remake pur diversi di Silvio Berlusconi e di Romano Prodi han fatto in fondo da prodromi, avvisaglie. Appresso agli ex premier – ecco la faccenda davvero notevole – è piombata giù una valanga. Volti e gesta di prima, seconda ed eterna Repubblica. Redivivi, revenant, pimpanti più che mai”.

Come l’articolo, anche l’elenco dei “redivivi” è lungo. Da Adornato a Bobo Craxi, passando per Niccolò Ghedini. Su De Mita: “Tornerà, torneranno, son già tornati: anche perché sinora nessuno li ha rimandati indietro. Al confronto, lo sbucare dell’ottantanovenne Ciriaco De Mita al Tg1 per parlare di Democrazia cristiana è persino rassicurante. Qualcosa che ci ricorda che è di nuovo estate, e che per di più è una estate che precede le elezioni. Ragion per cui rifare la Dc è sì una questione di nostalgia ma anche una necessità che trova “al bivio” i “popolari” cosiddetti, come da dibattito omonimo al quale il tutt’ora sindaco della natia Nusco, l’ex presidente del Consiglio, ha convocato taluni pezzi di centrismo come a un appuntamento al quale è impossibile mancare. Sul palco c’era anche Marco Follini, segretario dei giovani democristiani alla fine degli anni Settanta, vice premier con Berlusconi nei primi duemila. In platea, Paolo Cirino Pomicino”.

Print Friendly, PDF & Email