Campania sotto pressione fiscale

    0
    302
    Fisco
    Pressione fiscale

    Cala la pressione fiscale ma non al Sud. In confronto al 2015, l’anno scorso il prelievo medio sulla famiglia tipo individuata dalla Banca d’Italia si è attestato a 1.683 euro (-15,1%). A determinare il calo è stata soprattutto la cancellazione della Tasi sulle abitazioni principali non di pregio, introdotta dalla legge di Stabilità 2016. Ma a fronte di una riduzione generale, permangono sul territorio forti “squilibri” in valore assoluto. Il nucleo familiare standard si è ritrovato per esempio a pagare 1.160 euro in Valle d’Aosta e 2.131 euro in Campania.

    La comparazione, si legge sul “Sole 24 Ore” permette di osservare come i divari non si limitino a ricalcare una semplicistica cesura tra Nord e Centro o Sud del Paese (si veda la grafica a lato). Certo, importanti discrepanze si possono rilevare, ad esempio, tra il Friuli Venezia Giulia e il Lazio (1.271 contro 1.892 euro); ma è anche vero che – tra tasse su reddito, consumi, abitazione, servizi e auto – in Piemonte la “nostra” famiglia tipo ha dovuto versare 1.800 euro (+7% rispetto alla media), mentre in Basilicata “soltanto” 1.451 euro (-13,8%).

    Sui gradini più bassi (e graditi) della pressione fiscale locale si ritrovano due Regioni a statuto speciale: la Valle d’Aosta e il Friuli Venezia Giulia, dove il prelievo grava rispettivamente per il 2,6% e il 2,9% del reddito disponibile, e il nucleo familiare paga il 31,1% e il 245% in meno del valore medio nazionale.

    Di contro, sui gradini più alti (e sgraditi) stazionano la Campania e il Lazio, dove il prelievo vale il 4,8% e il 4,3% del reddito della famiglia. D’altra parte – avverte Bankitalia – in Campania «nel 2016 le aliquote dei principali tributi locali erano più elevate rispetto alla media delle Rso» (Regioni a statuto ordinario, ndr). Mentre nel Lazio «sono risultate più onerose soprattutto le addizionali regionali e comunali all’Irpef(che insieme incidono per il 2,6% sul reddito familiare, contro il 2,3% delle Rso)».

     

    Print Friendly, PDF & Email