Nestlé, 225 assunzioni nel Sannio. Il 12 settembre si conosceranno i profili richiesti

    0
    294

    Nestlé si appresta ad assumere 225 persone nel Sannio. Non sono numeri al vento, ma sono i dati contenuti nel programma di sviluppo industriale illustrato dalla multinazionale presso il ministero dello Sviluppo Economico. Con l’investimento, “Benevento diventerà un hub internazionale della produzione giornaliera di un milione di pizze surgelate da vendere sul mercato mondiale”, ricorda il Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti, Umberto Del Basso De Caro. Si parla, dunque, di un investimento di 48 milioni di euro con un incremento occupazionale di 225 unità lavorative rispetto alle 195 previste inizialmente. Un’opportunità straordinaria che vede l’implementazione di tre tecnologie che permetteranno di produrre nel sito di Benevento tre nuove gamme surgelate sia per il mercato italiano che per l’export. “Parliamo di uno stabilimento fondato nel 1974 entrato in Nestlé Italiana nel 1994 che punta ad accrescere l’attuale produzione di prodotto dalle 8mila tonnellate attuali”, dice ancora De Caro.

    La presentazione in programma a Benevento per il 12 settembre sarà per Del Basso De Caro “uno spazio incisivo di chiarezza e di incontro con la popolazione sannita nei due momenti previsti: al mattino di taglio istituzionale e nel pomeriggio di dialogo con la cittadinanza. Quest’ultimo è di notevole importanza perché consentirà ai cittadini, senza intermediazioni e in assoluta trasparenza, di recepire dalla viva voce del management aziendale di Nestlé tutte le indicazioni utili al fine di avanzare domanda di candidatura, di conoscere i profili ricercati, di ricevere risposte a tutti i quesiti. È nello stile di un’azienda seria, credibile, che ha una prestigiosa storia come Nestlé avviare questo nuovo percorso nella nostra terra nel segno della trasparenza e della limpidezza d’azione senza intermediazioni per evitare che occasioni di sviluppo come questa possano trasformarsi in attività di millantato credito. Una grande occasione di sviluppo, per tutti, che premi anzitutto il merito e la professionalità”.

    Print Friendly, PDF & Email