Enzo Avitabile: ecco il mio canto di speranza alla Madonna di Montevergine /VIDEO -Video

0
548

 

Un concerto scritto proprio per la Madonna, per Mamma Schiavona. Note per Lei, solo per Lei, per “la figliola che guarda il mare di Napoli da Montevergine”. Sarà “Suite dell’anima” ad aprire la 19^ edizione di “Sentieri Mediterranei”, in programma dal 14 al 17 settembre prossimi. “Suite dell’anima” è un concerto scritto e voluto da Enzo Avitabile, direttore artistico della rassegna che si tiene a Summonte, in provincia di Avellino, “creatura” fortemente voluta, dall’attuale sindaco Pasquale Giuditta, 19 anni fa.

Il concerto si terrà nello splendido scenario del Santuario di Montevergine ed avrà inizio alle 20 di giovedì 14 settembre. Un “omaggio” alla Madonna ed anche alle richieste dell’Abate, Padre Riccardo Guariglia. “Sarà un concerto devozionale ma non solo”, spiega Enzo Avitabile. “E’ un canto di speranza che leviamo da Montevergine a tutto il mondo”. Con Avitabile, nel Santuario, si esibirà anche Simona Manzo, artista di Mercogliano. “Utilizziamo i festival anche per valorizzare i cantanti irpini”, sottolinea Avitabile il quale prosegue: “La nostra rassegna vuole recuperare le tradizioni e vuole contaminare. E’ anche un festival dell’accoglienza e antirazzista: tutti sono ben accolti ai piedi della Madonna di Montevergine. Summonte, come Ischia, accoglie in modo spontaneo”.

Il programma dell’edizione 2017 è di tutto rispetto. Ci sarà una “invasione” di artisti stranieri, italiani e campani. Venerdì 15 settembre, ad esempio, toccherà ad Antonio Infantino, direttamente dalla Basilicata; i “Malavera” dalla Campania e, dulcis in fundo, con inizio alle 22, la grande Lina Sastri.

Print Friendly, PDF & Email