Maxi truffa, interrogato uno degli imprenditori irpini. “Sono innocente”

0
1713

Maxi truffa all’erario di Como, l’imprenditore irpino Coletta si difende da tutte le accuse, rigettandole totalmente nel corso dell’interrogatorio di garanzia all’interno del carcere di Bellizzi. Guido Coletta, 38 anni, è recluso ad Avellino dall’alba di lunedì mattina. L’imprenditore si professa innocente. Gli avvocati difensori, nel frattempo, chiederanno la scarcerazione dell’imprenditore o una misura alternativa. Guido Coletta è rimasto coinvolto nell’operazione “Rekord” che ha portato all’esecuzione di 17 ordinanze di custodia cautelare in carcere. Tra gli arrestati, altri due irpini: Guido Troncone, 46 anni, residente in Austria, Ciro Troncone, 45 anni, di Avellino. Il sodalizio criminoso, a detta del I Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Como, sarebbe operativo non solo in Italia ma anche in altri Paesi: Svizzera, Spagna, Austria, Slovacchia, Malta. Tra i reati contestati: emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta, omessa dichiarazione. Il tutto sarebbe stato messo in pratica con il meccanismo di società cartiere, le classiche scatole vuote.

Print Friendly, PDF & Email