Ospedali tedeschi a “caccia” di infermieri campani: le selezioni

0
344

I tedeschi a “caccia” di infermieri campani, al via le selezioni. Selezione a Torre del Greco di due ospedali dalla Germania. 32 i posti a disposizione, arrivate seicento candidature, le selezioni il 26 e 27 a Torre del Greco. Ad essere ambiti sono soprattutto gli infermieri usciti, al ritmo di mille all’anno, dalle tre scuole universitarie di Scienze infermieristiche della Campania. (Federico II, Ateneo Vanvitelli e Università di Salerno).

“Centinaia di giovani soprattutto campani e del Sud, ogni anno ottengono il nostro visto per lavorare fuori dai confini nazionali – dice Ciro Carbone, presidente del collegio Ipasvi e componente della Comitato centrale della Federazione nazionale Collegi infermieri – Inghilterra, Olanda, Germania le mete più gettonate con alcune differenze che rimandano a un diverso assetto della sanità di quei Paesi e al ruolo che hanno i medici e gli infermieri in quelle realtà. In Inghilterra, ad esempio, la professionalità degli infermieri è spendibile al massimo grado profondamente integrata con quella del medico. Più nette, invece, le differenze tra camici bianchi in Germania che nelle fasi iniziali, prima del conseguimento del livello B2 di lingua, assimila le funzioni dell’infermiere a quelle di un operatore sociosanitario. Ma in pochi anni si possono raggiungere qualifiche maggiori e guadagnare anche di più. Il minimo comune denominatore di queste esperienze è l’organizzazione perfetta, la buona retribuzione, le condizioni di lavoro e le opportunità di lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email