Emergenza acqua fino a novembre

0
234
Alto Calore
La sede dell'Alto Calore

Allarme Irpinia: sarà crisi idrica fino a novembre. Lunedì prossimo è previsto un nuovo sopralluogo congiunto tra Alto Calore e Acquedotto Pugliese per garantire all’Irpinia gli 850 litri al secondo necessari a superare l’attuale emergenza. Queste le novità emerse dal confronto in Prefettura con la società pugliese, la Regione Campania e l’ente d’ambito per la gestione del servizio idrico.

Sono diversi i comuni costretti a fare ancora a meno dell’acqua nelle ore notturne: Ariano, Bonito, Castel Baronia, Cervinara, Frigento, Grottaminarda, Melito, Mirabella, Montecalvo, Montella, Mugnano del Cardinale, Quadrelle, Roccabascerana, Rotondi, San Martino Valle Caudina, San Nicola Baronia, Sirignano, Taurasi, Trevico, Villanova Del Battista.

Il presidente Raffaello De Stefano ha anche ribadito l’obiettivo di “far diventare le sorgenti del comprensorio di Cassano e Montella tutte irpine, anche perché Acquedotto Pugliese ha avuto la disponibilità dell’impianto di Conza con più di 1000 litri al secondo ed ha le concessioni di Caposele”.

Print Friendly, PDF & Email