Il re dei farmaci ora fattura 600 milioni: è irpino doc

0
573

E’ irpino il farmacista che fattura 600 milioni. Si chiama Carmine Petrone, nato nel 1935 a San Nicola Baronia. Ben presto, però si è trasferito a Napoli.  Qui, nel capoluogo campano, gestisce tre farmacie, nove centri di riabilitazione, ha depositi di medicinali in Italia, Spagna, Irlanda e Singapore. Petrone, nel 2009, fu nominato cavaliere del lavoro dall’allora Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

La sua prima farmacia l’ha acquistata nel 1955 in corso Garibaldi con un fratello.  Successivamente, da solo, ne ha aperta un’altra in via Calabritto, dove nel 1884 fu fondata la Menarini. Ha deciso di espandere la propria attività all’estero grazie ad un incontro fortuito con l’armatore Achille Lauro. Anche i tre figli, tutti maschi, di Petrone sono farmacisti, sposati a colleghe.

Print Friendly, PDF & Email