La Banca che investe al Mezzogiorno. “Oltre 50 milioni per sostenere le imprese del Sud”

0
262

Pronti 50 milioni per le Pmi meridionali”. Nuova linfa in arrivo per le piccole e medie aziende del Meridione. Lo annuncia, in un’intervista al “Corriere del Mezzogiorno-L’Economia”, Pietro D’Anzi, amministratore delegato di Banca Progetto, istituto di credito controllato da Bpl Holdco, veicolo di investimento riconducibile a Oaktree Capital Group. “La sfida è quella di finanziare Pmi con progetti ambiziosi in grado di imprimere un’accelerazione al tessuto economico locale”, afferma D’Anzi. “Opereremo attraverso finanziamenti assistiti da specifiche garanzie e sul factoring di crediti verso la Pa. Anche nel segmento della cessione del quinto e della delegazione di pagamento lo spazio per fare bene non manca, soprattutto al Sud. Abbiamo inoltre lanciato un interessante conto deposito in Italia (Conto Progetto) e in Germania, che in pochi mesi ha raccolto oltre 600 milioni di euro. A oggi contiamo circa 20 mila clienti, molti dei quali residenti nel Mezzogiorno”.

Ed ancora: “Finanzieremo le piccole e medie imprese che vogliono crescere e che hanno bi- sogno di competere in modo diverso sul mercato, aziende sane, dal fatturato tra i 20 e i 50 milioni, con piani industriali credibili. Affiancheremo gli imprenditori vincenti che hanno voglia di investire e far crescere le proprie aziende. Li supporteremo in piani votati all’aumento dimensionale, alla diversificazione dei canali distributivi e alla internazionalizzazione. Per sostenere le imprese più deboli il credito deve essere visto come parte di un sistema più ampio di intervento. Nel 2018, pensiamo sia possibile erogare oltre 50 milioni al Sud, rispettando criteri rigorosi di assunzione del rischio”.

Print Friendly, PDF & Email