Lavoro, nel 2015 gli irregolari salgono a 3,7 milioni

0
242
Istat

Lavoro, nel 2015 gli irregolari salgono a 3,7 milioni. Per l’esattezza 3 milioni 724 mila, di cui 2 milioni e 651 mila dipendenti. Si tratta di un aumento sull’anno precedente rispettivamente di 57 mila e 56 mila unità. Lo rileva l’Istat, segnalando che il tasso di irregolarità, calcolato come incidenza delle unità di lavoro (Ula) non regolari sul totale, è pari al 15,9%. La crescita è di 0,2 punti percentuali rispetto al 2014.

Print Friendly, PDF & Email