Il Presepe di Montevergine è arrivato scortato dal Papa: Irpinia nel mondo

0
900

Il Presepe di Montevergine è arrivato dal Papa in Piazza San Pietro. Dopo il viaggio notturno, rigorosamente scortata, da Napoli a Roma, l’opera sta per essere installata. Sono infatti iniziati i lavori  per l’allestimento del presepe, che quest’anno, come detto, viene offerto dall’Abbazia Territoriale di Montevergine.  Ed è stato innalzato stamane in Piazza San Pietro l’imponente abete rosso, alto 28 metri, donato dall’arcidiocesi di Elk, in Polonia, che farà  quest’anno da tradizionale e maestoso albero di Natale nella sua collocazione accanto all’obelisco.

L’inaugurazione del presepe e l’illuminazione dell’albero avverranno il prossimo 7 dicembre, alle 16,30. L’opera d’arte presepiale, realizzata in stile settecentesco secondo la più antica tradizione napoletana, vedrà  impegnato un laboratorio artigianale partenopeo e sarà costruita su un’ampia superficie di circa 80 metri quadri, con un’altezza massima di circa sette metri, ispirata alle opere della Misericordia e rappresentata da ben 20 figure, con un’altezza variabile intorno ai due metri, composte per le teste e gli arti in terracotta policroma, occhi in cristallo ed abiti in tessuto.

L’albero proveniente dalla Polonia è stato invece trasportato su un percorso stradale di oltre 2.000 Km che ha attraversato il centro Europa. L’addobbo, poi, sarà curato dai bambini in cura presso i reparti oncologici di alcuni ospedali italiani. Essi, insieme ai genitori, hanno partecipato ad un programma di ceramico-terapia ricreativa presso i laboratori ospedalieri permanenti, ideati, coordinati e gestiti dalla Fondazione Contessa Lene Thun Onlus, realizzando delle sfere e stelle di argilla, successivamente riprodotte in materiale sintetico per l’allestimento. Quest’anno i piccoli artisti saranno affiancati dai loro coetanei delle zone terremotate del centro Italia, appartenenti all’Arcidiocesi di Spoleto-Norcia. Dopo l’inaugurazione del 7 dicembre – nella mattina la delegazione polacca, quella campana, insieme ad alcuni piccoli artisti, verranno ricevuti in udienza dal Papa -, l’albero e il presepe rimarranno illuminati fino alla notte di domenica 7 gennaio 2018.

Print Friendly, PDF & Email