Domenica sera a villa Masucci si è sparato: l’autopsia continua domani

0
744

La morte del dentista Ugo Masucci resta ancora un mistero. Oltre tre ore di autopsia del medico legale Carmen Sementa, nominato dalla Procura di Avellino, non sciolgono tutti i dubbi, al punto tale che l’esame del corpo del noto professionista proseguirà anche domani mattina, a partire dalle 10. Al momento, di certo c’è che in quella casa, in contrada Archi, zona vip del capoluogo irpino, a due passi dalla Città Ospedaliera, si è sparato. Due i bossoli ritrovati dai carabinieri del Nucleo Operativo di Avellino. Un colpo di pistola ha raggiunto Masucci alla testa, all’altezza della nuca. Ma come siano andati effettivamente i fatti domenica sera, ancora non è possibile saperlo.

L’ipotesi dell’omicidio potrebbe essere quella più pregnante. Il 73enne potrebbe essere stato sparato dopo una colluttazione. Ma non è possibile nemmeno escludere del tutto l’ipotesi del suicidio. Quello che è sicuro è che i colpi di arma da fuoco sono partiti dalla pistola del dentista legalmente detenuta. Pare che Masucci domenica sera fosse appena rientrato in casa. Era da poco passata la mezzanotte, infatti aveva ancora il cappotto addosso. Non ci sono segni di effrazione. Insomma, gli interrogativi sono ancora tanti. Per questo motivo, domani, oltre all’autopsia, proseguiranno anche i rilievi balistici e le ispezioni degli investigatori nella villa del Masucci. Ascoltati anche molti testimoni ma sembra non sia emerso nulla di particolare. Anche dalle telecamere della zona pare non sia emerso nulla di rilevante. Qualche indiscrezione parla di un dentista abbastanza teso e nervoso negli ultimi tempi, al punto da portare con sé la pistola molto spesso, tenendola in automobile pronta a qualsiasi evenienza.

Print Friendly, PDF & Email