“Spezzatino” Mancini: ecco il nuovo piano

0
1701
Tavolo sul Mancini

“Mancini”, lo spezzatino è servito. Per tornare ai turni di mattina gli oltre 1200 studenti del Liceo Scientifico di Avellino saranno distribuiti tra diversi plessi della città.

Il Liceo Classico Colletta (5-6 classi), l’Itis Dorso (5 classi), la scuola elementare di San Tommaso (12 classi), l’ex sede dei Vigili del Fuoco di Rione Parco (5 classi), alcuni locali della direzione generale della Bper (9 classi) e il plesso di via Zigarelli (12 classi) sono le sedi che dovrebbero i ragazzi del Liceo Scientifico di Avellino.

La nuova riorganizzazione, che sarà definita nel dettaglio nel prossimo vertice in prefettura previsto per l’ultima settimana di gennaio, dovrebbe partire ai primi di febbraio.

Queste le indicazioni emerse dal confronto di questa mattina in prefettura al quale, oltre ai dirigenti interessati, erano presenti anche il presidente della Provincia Gambacorta e il delegato Girolamo Giaquinto, il provveditore di Avellino Rosa Grano e quello regionale Luisa Franzese, il sindaco Paolo Foti e le organizzazioni sindacali.

Via libera anche al tavolo permanente per definire una mappatura puntuale sulle disponibilità di aule e plessi in città. La proposta del sindacato è stata infatti accolta dal presidente della Provincia Gambacorta che si è impegnato a convocare la prima seduta a febbraio, subito dopo la chiusura delle iscrizioni.

 

Print Friendly, PDF & Email