Banca del Mezzogiorno: in arrivo 1 miliardo per le imprese meridionali

    0
    519
    Bernardo Mattarella, amministratore delegato di Banca del Mezzogiorno

    Pronto un miliardo di euro per le imprese meridionali. A dirlo è Bernardo Mattarella, amministratore delegato di Banca del Mezzogiorno, in un’intervista al “Corriere del Mezzogiorno-Economia”. La Banca ha chiuso il bilancio con un utile netto di 20.4 milioni di euro. “Ora punteremo su tre linee”, dice. “In primo luogo sarà una Banca per lo Sviluppo con focalizzazione degli impieghi sulle Piccole e medie imprese, con prevalenza al Sud. L’altra linea di attività sarà quella di Banca di secondo livello con un modello di business basato su accordi con altri istituti di credito. Infine, la terza linea sarà quella di Banca di Servizio”.

    Mattarella (romano, classe ’66, nipote del Capo dello Stato) annuncia anche l’intenzione di mettere in essere una certa discontinuità rispetto alla gestione di Poste. Banca del Mezzogiorno oggi è gestita da Invitalia. “Stiamo rifocalizzando la banca, che in passato ha erogato molti finanziamenti a persone fisiche più che alle imprese, nel rispetto dell’obbligo di prevalenza delle nostre attività nel Mezzogiorno. Pensiamo di erogare, entro il 2020, oltre un miliardo di crediti verso le imprese del Sud, cui aggiungere un incremento di 5 miliardi di ulteriori finanziamenti coperti dal fondo di garanzia. Quindi, complessivamente, un impatto di sei miliardi di euro nell’arco del triennio”.

    Print Friendly, PDF & Email