“Avellino distrutta, nemmeno Marchionne la salverebbe”

    0
    607
    Costantino Preziosi

    Assunzioni in mobilità a futura memoria“. L’avvocato Preziosi, capogruppo dell’opposizione in consiglio comunale ad Avellino, sferra un duro attacco al sindaco ed alla giunta, definendo quella dell’amministrazione una “gestione scellerata”. Oggetto del contendere è il famoso civico consesso del 29 dicembre 2017. Questione che aveva già sollevato più volte e che ora ripropone di nuovo con vigore, parlando di assunzioni poco chiare. E lo fa con carte e documenti alla mano.

    A due mesi dalle prossime elezioni amministrative, il nome di Preziosi circola con insistenza come possibile candidato a sindaco, come si verificò cinque anni fa, quando arrivò al ballottaggio e perse con Paolo Foti. “Non ho ancora deciso”, afferma l’ex direttore generale dell’Air. “Certo che ad Avellino nemmeno Marchionne potrebbe fare molto, talmente la città è ridotta male”. Preziosi lancia anche un appello ai giovani, chiedono loro un rinnovato protagonismo.

    Print Friendly, PDF & Email