AVELLINO / “Molestata anche in classe”: il racconto choc della 16enne

0
673

Emergono purtroppo altri particolari inquietanti sul caso di violenza sessuale e stalking ad Avellino. La 16enne, la vittima che ha avuto il coraggio di denunciare tutto, era stata oggetto di attenzioni particolari anche in classe. La scoperta inquietante emerge dalle dichiarazioni rese dalla stessa ragazzina agli inquirenti, riportate dal Quotidiano del Sud. Il professore molestatore, arrestato due giorni fa con le accuse di violenza sessuale e stalking, qualche giorno prima del 20 marzo, aveva tenuto un’ora di lezione, come sostituto, proprio nella classe della sua vittima. Un’ora di incubo per la ragazzina. Un suo compagno di classe ha testimoniato di aver notato finanche lui quegli sguardi prolungati del professore alla sua amica.

L’episodio più grave qualche giorno dopo l’ora di lezione in classe, ovvero il 20 marzo, sul pullman che accompagnava a casa la ragazzina: qui l’uomo, un 37enne di Benevento, approfittando del posto libero vicino a lei, l’ha toccata e palpeggiata. Da qui è partita la denuncia ai carabinieri e l’arresto. Il prof, ai domiciliari, domani mattina dovrà comparire davanti al Gip del Tribunale di Avellino Fabrizio Ciccone. Dovrà chiarire anche altri episodi. Pare, infatti, che abbia dedicato le stesse attenzioni morbose anche ad un’altra ragazzina di un altro liceo cittadino. Il docente, intanto, ieri è stato sospeso dal servizio, mentre subito dopo Pasqua scatteranno anche le indagini interne al Liceo Artistico.

Print Friendly, PDF & Email