Edilizia campana crac: addio a 40mila posti

    0
    411
    Sicurezza sul lavoro: bando per le imprese

    Crolla l’edilizia campana: dal 2008 ad oggi sono andati in fumo oltre 40mila posti di lavoro. Complessivamente si sono persi 90 milioni di massa salari in Cassa Edile, scesa da 280 a 190 milioni, a conferma del drammatico calo delle attività.

    Eppure ci sono circa 2 miliardi di euro da spendere, una somma che, se messa rapidamente in circolo, potrebbe dare nuova spinta al settore delle costruzioni.

    Il rapporto della Filca Cisl, riportato dal Corriere del Mezzogiorno Economia, si sofferma anche sulla provincia di Avellino. L’emblema dei ritardi è rappresentato da due eterne incompiute, il Tunnel e il Centro Autismo. Le uniche opere in grado di dare una parziale risposta al gap infrastrutturale sono il raddoppio della Galleria Pavoncelli-bis e la Lioni-Grottaminarda. Il futuro, sempre secondo l’analisi del sindacato, è affidato all’Alta Capacità e, in particolare, alla linea Napoli-Bari e alla stazione logistica di scambio prevista in Valle Ufita.

    Print Friendly, PDF & Email