Congresso Pd, ci risiamo: tutti contro tutti

0
174
Pd irpino nel caos

Congresso Pd: è scontro totale. E, anche stavolta, l’elezione del nuovo segretario democrat rischia di essere congelata e rinviata. Lo scontro è tutto sulle tessere e le procedure che dovrebbero portare agli appuntamenti di circolo di sabato e domenica prossima e all’assemblea provinciale del 21 aprile. 

Per celebrare il congresso bisognerà trovare un accordo in tempi rapidi ed evitare di ricorrere alle commissioni di garanzia regionale e nazionale. Un passaggio agli organi di garanzia allungherebbe in maniera fatale le procedure, con il rischio di incrociare il congresso con la presentazione delle liste delle amministrative.

Il caso delle liste di Michelangelo Ciarcia, e la conseguente cancellazione di ben quindici candidati, ha fatto saltare i già precari equilibri e scatenato una guerra per bande nel partito di via Tagliamento. Ciarcia ha inoltrato un documento politico al segretario nazionale Maurizio Martina e al presidente della commissione regionale di garanzia Donato Liguori con il quale si chiede l’annullamento del congresso.

Scontro aperto anche con l’altro candidato alla segreteria Giuseppe Di Gugliemo e il commissario David Ermini, il cui operato continua a dividere e accendere la polemica nel partito irpino.

Print Friendly, PDF & Email