La moda irpina firma l’ultimo film di Paolo Sorrentino

0
444
Salvatore Caruso

Nell’affresco del mondo berlusconiano, rappresentato dall’ultimo film di Paolo Sorrentino, c’è anche un po’ d’Irpinia d’Oriente. La griffe calitrana “Nella Grandi Fauci” continua a brillare nel firmamento del cinema italiano. In “Loro”, neo pellicola firmata dal regista partenopeo e divisa in due capitoli, di cui il primo appena uscito nelle sale cinematografiche, il brand calitrano ha concepito e realizzato gran parte del guardaroba maschile dell’importante cast di attori che recitano con Toni Servillo (nel film interpreta Berlusconi).

Per Riccardo Scamarcio, Ricky Memphis, Fabrizio Bentivoglio, Ugo Pagliai, Rocco Barbaro, Giovanni Esposito, Salvatore Caruso, maker calitrano ideatore del marchio “Nelle Grandi Fauci”, ha pensato a degli abiti di scena eleganti e lineari nello stile fatti di capi sottili che mantengono un’ottima vestibilità: camice, giacche a quadrettorni e pantaloni.

Ma non è la prima volta che la griffe calitrana calca la passerrella  del mondo cinematografico. Il brand irpino lascia la sua impronta d’eleganza nel guardaroba di Raoul Bova nel film “All Roads Lead to Rome”. Ed anche in quello della prima serie di Gomorra dove la maison calitrana ha curato parte degli abiti di scena (completi eleganti, giubotti, jeans) di due dei principali protagonisiti: Salvatore Esposito (Genny Savastano) e Marco D’Amore (Ciro l’immortale).

Print Friendly, PDF & Email