Lampadine alogene in pensione: spazio ai Led per un maggiore risparmio energetico

0
266

Le lampadine di ultima generazione, amiche dell’ambiente forniscono un risparmio concreto. Per risparmiare sui prezzi di luce e gas importante il ruolo dei comparatori online. Con l’arrivo di settembre le alogene verranno tolte dal mercato a favore di un prodotto di punta quale le lampadine a LED.

La scelta dell’Unione Europea mette in pratica un ulteriore step in fatto di risparmio energetico.
I LED di ultima generazione sono amici dell’ambiente e garantiscono un consumo meno elevato di energia rispetto alle lampadine tradizionali. Il provvedimento interessa in prima battuta le lampade alogene il cui indice di efficienza energetica è inferiore a B, mentre al momento vengono escluse dalla decisione dell’Ue le lampade alogene con prese R7 e G9 e almeno una classe energetica di C.

Le classiche lampadine a pera non dovranno essere sostituite tutte e contemporaneamente all’interno delle abitazioni, ma gradualmente e a fine vita. Infatti in prima istanza il provvedimento europeo considera i produttori di lampade e i rivenditori: i primi non le produrranno più mentre i secondi non potranno più metterle in commercio. Il provvedimento di fatto doveva entrare in vigore nel 2016, ma è stato poi posticipato a settembre del 2018.

Le lampade alogene direzionali non rientrano nel provvedimento
Le lampade alogene direzionali, le lampade alogene utilizzate per le lampade da tavolo e i proiettori
non rientrano ancora nel provvedimento. Il divieto considera soprattutto le tradizionali lampadine alogene in vetro, non direzionali, che dispongono di un attacco a vite E27 o E14 e non montano un trasformatore, e tutta una serie di articoli non direzionali con attacco speciale come G4 e GY6.35.

LED, economici e a basso consumo energetico
Simili per forma alle lampadine tradizionali, le lampade a LED sono decisamente economiche e vantano un consumo energetico davvero basso. Per farsi un’idea più precisa di quale livello di risparmio garantiscono i nuovi prodotti è sufficiente leggere l’etichetta posta sulla confezione. Prima di tutto è necessario verificare la dicitura per avere la certezza che si tratti di una lampada LED. Si procede scorrendo le informazioni successive che trattano del wattaggio.

Oggi la durata dei LED si esprime in ore e anni, ed è nettamente superiore a quella delle lampade alogene. A proporsi in maniera nettamente diversa è anche la tonalità della luce, che va dalle nuance del bianco più intenso e caldo ad una luce fredda. Dati alla mano se si passa da una lampada alogena di media potenza ad un LED ad alta efficienza energetica è possibile garantirsi un risparmio di circa 115 euro, che vanno ad alleggerire il bilancio delle famiglie. Ed anche se le lampade a LED hanno costi superiori gli stessi vengono ammortizzati durante il ciclo di vita, che risulta decisamente più lungo per le lampade LED.

I consumatori sempre pronti al risparmio in tema di luce e gas
È risaputo che le spese di luce e gas incidono pesantemente sui bilanci familiari, per questo i consumatori sono sempre alla ricerca di opportunità di risparmio.
A garantire il massimo della convenienza sono strumenti di ultima generazione quali i comparatori online, ComparaSemplice in testa alle classifiche di gradimento da parte degli utenti.
Scorrendo le pagine web del comparatore è possibile valutare i fornitori di energia elettrica e gas
e garantirsi le offerte più convenienti.

Print Friendly, PDF & Email