Poche donne manager ma più giovani degli uomini

    0
    73

    Le donne manager in Campania sono ancora una minoranza ma sono mediamente più giovani dei colleghi maschi, con una quota di “under 50” che si attesta al 55%, mentre per gli uomini questa percentuale si ferma al 35%. È quanto emerge da un’analisi di DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale.

    Dall’analisi di Das emerge che in Campania l’87,8% dei 1410 dirigenti è di sesso maschile. In provincia di Napoli lavorano quasi due dirigenti su tre (61%), mentre il 17% è attivo a Salerno. Nel casertano opera il 15% dei manager della regione, con la quota residua dell’8% che si divide tra Avellino (5%) e Benevento (3%).

    I dirigenti che non superano i 49 anni sono più numerosi in Lombardia (47%) e Trentino Alto Adige (43%). Seguono le Marche (42%) e, con una quota del 40% ciascuna, Friuli Venezia Giulia, Lazio e Piemonte. Secondo quanto rilevato da DAS, quasi la metà (45%) dei dirigenti lavora in Lombardia e poco più del 15% nel Lazio. La loro presenza è significativa anche in Emilia-Romagna (9%) e Veneto (7%). Nel nostro Paese solo il 15% dei dirigenti è di sesso femminile, la percentuale sale al 19% in Basilicata e si attesta al 17% in Lombardia e nel Lazio.

    Dall’analisi si evince infine che meno dell’1% (0,89%) dei lavoratori dipendenti delle imprese italiane sono manager, con una concentrazione più elevata in Lombardia (1,6%, quasi 48 mila), Lazio (1,1%, oltre 16 mila) e Piemonte (1,04, poco meno di 10 mila), più bassa in Calabria (0,12%), Basilicata e Molise (0,13 ciascuno).

     

    Print Friendly, PDF & Email