Federico, Luciana e Angelica: un pianoforte per artisti non vedenti. Domenica il concerto

0
125

Quando la musica abbatte le barriere, ogni tipo di barriera. E così, brani di Chopin, Schubert, Lucio Dalla, Pino Daniele ed altri autori, saranno suonati al pianoforte da artisti non vedenti. L’amministrazione comunale guidata dall’ex sindaco Vincenzo Ciampi, prima della sfiducia del 24 novembre scorso, con l’ex assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Avellino, Donatella Buglione, ha patrocinato il concerto “La Musica abbatte le barriere” organizzato da Isabella Adinolfi, eurodeputata Efdd-M5S, in programma domenica 9 dicembre, a partire dalle 17.30, nell’ex Chiesa del Carmine, in pieno centro storico. Prima del concerto, si ragionerà brevemente sul Trattato di Marrakech, sottoscritto su impulso dell’Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale (WIPO) nel 2013 , “Trattato per facilitare l’accesso ai testi pubblicati alle persone cieche, con incapacità visive o altre difficoltà ad accedere al testo stampato”. Attualmente il Trattato è in vigore in 46 Stati contraenti. Il Trattato di Marrakech rappresenta un grande passo avanti nel riconoscimento ed implementazione dei diritti umani delle persone non vedenti o affette da difficoltà visive.

Dopo i saluti di Isabella Adinolfi, del sottosegretario al ministero dell’Interno Carlo Sibilia e di Maria Teresa Fattoruso, presidente dell’Unione Nazionale dei Ciechi e degli Ipovedenti-Sezione Provinciale di Avellino, si esibiranno alcuni artisti campani. In primis Federico Cerrato, studente del quinto anno del Liceo Musicale “P.E.Imbriani” di Avellino. Pur essendosi avvicinato allo studio del pianoforte solo all’età di 13 anni, ha fin da subito mostrato grandi doti musicali e nell’arco del percorso di studi ha sempre partecipato a numerose manifestazioni pianistiche e alle ultime tre edizioni della kermesse internazionale “Piano City Napoli”. Ha ricevuto molti riconoscimenti di Concorsi Nazionali e Internazionali. Dopo di lui, sarà la volta di Luciana Canonicoche ad ottobre 2017 si è diplomata con votazione di 10 e lode, menzione speciale e bacio accademico presso il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento. Ha debuttato nel 2010 come solista con la Banda della Polizia di stato al Teatro San Carlo di Napoli e nello stesso anno viene insignita del “Premio San Michele Arcangelo” della città di Lecce e si esibisce al Teatro Politeama Greco. In seguito, chiamata al programma televisivo “Ti lascio una canzone”, si presenta con un brano di Chopin e torna nuovamente nelle vesti di ospite nel 2016.

Infine, toccherà ad Angelica Borrelli, accompagnata dal fratello Pasquale Borrelli. Angelica nel 2017 è arrivata alle finali nazionali di “Sanremo tour” con un brano scritto e arrangiato insieme al fratello. La cantautrice napoletana nel 2018 realizza un nuovo singolo raggiungendo più di 1 milione e mezzo di visualizzazioni su YouTube.

Print Friendly, PDF & Email