Tanta voglia di basket ad Avellino. Lo leggi negli occhi dei bimbi / LE FOTO

0
563

C’è tanta voglia di lei in provincia di Avellino. C’è tanta voglia della palla a spicchi, c’è tanta voglia di basket. Al di là dei numeri – che, come dice la responsabile provinciale minibasket Fip, Donatella Buglione, sono in notevole crescita quest’anno – , lo si legge anche e soprattutto negli occhi dei bambini. Quel mix di passione e di sano divertimento che ieri ha colorato la palestra comunale di Avellino, è il chiaro segnale che ai bimbi irpini, e non solo, il basket piace. Inseguono un sogno con tutto loro stessi. Lo percepisci vedendoli stringere quel pallone tra le mani, vedendoli giocare, correre, sudare, lottare palla su palla. Inseguono un sogno, tramandatogli magari dai genitori o dai parenti, dai campioni della Sidigas e dai loro stessi allenatori. Che ieri, su quel parquet, hanno dato l’anima. A cominciare dalla Buglione, passando per Luigi Simeone, Pippo Frascolla e tanti, tanti altri, di cui non ricordiamo i nomi, ovviamente. Ma erano lì, ben presenti e sempre al fianco dei piccoli, grandi campioni.

E’ un “movimento” in crescita, quello cestistico, ad Avellino. Anche la festa provinciale, organizzata per l’appunto dalla Federazione Italiana Pallacanestro, ne è la chiara dimostrazione. Oltre 200 i bambini che vi hanno preso parte. Provenienti da tutta la provincia, per un giorno di festa da trascorrere anche con le loro famiglie. C’erano società come la Del.Fes,  i Bulls, Acsi Basket e quelle, ancora, provenienti da Baiano, Cesinali.

Uno spettacolo vedere bambini dai 5 agli 11 anni appassionarsi. Appassionarsi per qualcosa, dare l’anima per una maglia. E’ il primo, grande risultato centrato dalla Fip e, ovviamente, di conseguenza, dai genitori, anche loro presenti in massa ieri sera. Poi, se saranno “rose”, fioriranno. L’augurio, infatti, è che un giorno, tanti, tantissimi di questi bambini, possano calcare magari parquet più importanti. E’ l’auspicio della Fip, degli allenatori ed è lo stesso auspicio che ieri ha formulato anche Giuseppe Saviano, presente alla Comunale, delegato provinciale del Coni.

Uno spettacolo che ha messo insieme bambini di diverse età, squadre e società. Ma tutti, con la stessa, identica passione: il basket.

Print Friendly, PDF & Email