A Torre le Nocelle (Irpinia) si sono inventati la raccolta differenziata “smart”

0
451

Il viaggio nelle startup Innovative della Campania fa tappa presso l’Incubatore Tecnologico MHI di Torre le Nocelle, in provincia di Avellino, dove ha sede la Iquadro.

Ingegneria Informatica al quadrato è il messaggio che la startup nata nel 2015 vuole trasmettere. L’obiettivo è quello di operare direttamente per i propri clienti e affiancare partner e System Integrator per la creazione di sistemi IT integrati e innovativi a supporto della trasformazione digitale.

L’esempio più lampante è “Desia”, il Sistema Informativo realizzato grazie al contributo della De Vizia transfer S.p.A e in uso dall’ottobre 2017 dal Comune di Cagliari con lo scopo di rendere la raccolta rifiuti porta a porta più smart, sicura e pronta per la tariffa puntuale.

La piattaforma, utilizzando diverse tecnologie, tra cui i sistemi di identificazione, i dispositivi mobili a supporto di tutte le operazioni sul campo e i sistemi connessi per il controllo remoto (isole ecologiche fisse e mobili), permette la completa tracciabilità del processo di conferimento dall’utente fino ai centri di raccolta, con l’obiettivo di monitorare tutto il servizio e permettere al Comune di applicare la tariffazione puntuale.

“Un progetto ben apprezzato dal Comune di Cagliari e che non avremmo potuto realizzare senza la partnership con la De Vizia transfer S.p.A che ha riposto fiducia nel nostro team e dato valore al progetto – spiega l’amministratore MorenoT Carosella – la maggior parte delle innovazioni non sono possibili se non c’è la controparte a finanziarle e a pubblicizzarle. Le idee da sole non bastano e serve che siano sostenute dalla capacità di declinarle sul mercato. A volte anche un’idea mediocre, se declinata in un progetto di successo che poi significa fatturato, rende più di una brillante. Anche i finanziamenti pubblici da soli non bastano, serve differenziazione e capacità di importare tale differenziazione nel mercato”.

Print Friendly, PDF & Email