Un impiegato di Milano guadagna 8.700 euro in più rispetto a uno di Benevento

0
262
Rapporto Cgia
Stipendi

Un impiegato di Milano guadagna quasi 8.700 euro in più rispetto a uno di Benevento. La provincia con le retribuzioni medie più elevate per gli impiegati è proprio Milano (€ 34.076), qui gli impiegati guadagnano il 6,6% in più rispetto alla media nazionale, quasi 2.100 euro, segue, con una retribuzione allineata, Reggio Emilia (€ 34.066). Al terzo, quarto e quinto posto si posizionano Bologna (€ 33.703), Lodi (€ 32.627) e Parma (€ 33.587), con retribuzioni comprese in un range di 100 euro, e che superano la media italiana fra il 5,0% e 5,4%, corrispondenti in termini monetari a un range compreso fra i 1.600 e i 1.700 Euro circa.

La provincia con le retribuzioni più basse è Benevento (€ 25.386) dove gli impiegati guadagnano il 20,6% in meno rispetto alla media nazionale, quasi 5.600 Euro. Seguono, con retribuzioni allineate e comprese in un range di circa 600 Euro: Trapani (€ 26.086), Ragusa (€ 26.126), Lecce (€ 26.247), e Cagliari (€ 26.663). La differenza rispetto alla media nazionale va da -18,4%, quasi 5.900 Euro in meno, a -16,6%, circa 5.300 Euro. Anche per gli impiegati si conferma quindi il dato per cui, generalmente, le province del Nord pagano meglio rispetto a quelle del Sud. Sono i dati relativi al primo semestre 2018, di OD&M Consulting, società di Gi Group specializzata in HR Consulting sulle aziende italiane, che tengono monitorato nel corso del tempo il “valore di mercato” di una professione e quanto il mercato per quella stessa professione è disposto a spendere.

Le diversità retributive non esistono solo fra regioni appartenenti ad aree geografiche diverse, a volte anche nella stessa area le retribuzioni cambiano in modo consistente da regione a regione. Nel Nord Ovest è la Lombardia la regione con le retribuzioni più elevate per tutte le categorie professionali. Le retribuzioni più basse, si trovano in Liguria per Dirigenti, Quadri e Impiegati e nel Piemonte, per gli Operai. Le retribuzioni in Lombardia sono superiori alla media nazionale per tutte le categorie professionali, gli impiegati percepiscono una retribuzione superiore alla media nazionale in tutte le regioni dell’area.

Fra le regioni del Nord Est in Emilia Romagna le retribuzioni di tutti gli inquadramenti professionali sono superiori alla media dell’area, mentre nel Trentino Alto Adige lo sono per tutti con l’eccezione degli Impiegati. I Dirigenti e i Quadri percepiscono le retribuzioni maggiori in Trentino, mentre Impiegati e Operai in Emilia Romagna. Il Friuli Venezia Giulia è la regione del Nord Est con le retribuzioni più basse per Quadri, Impiegati e Operai, mentre il Veneto presenta le retribuzioni più basse per Dirigenti. Nel Trentino Alto Adige e in Emilia Romagna le retribuzioni per tutte le categorie sono superiori rispetto alla media nazionale, mentre nel Friuli Venezia Giulia, le retribuzioni di tutte le categorie sono inferiori alla media nazionale, lo stesso avviene in Veneto con l’eccezione degli Impiegati.

Tutte le regioni del Sud e Isole hanno una retribuzione inferiore, per tutte le categorie professionali, alla media nazionale. La Campania presenta retribuzioni superiori alla media dell’area per tutte le categorie. I quadri percepiscono le retribuzioni più elevate in Abruzzo, gli impiegati in Abruzzo e Campania e gli operai in Campania. Le retribuzioni più basse si trovano in Puglia per i Dirigenti, in Sardegna per Quadri e Impiegati, in Calabria per gli Operai.

Print Friendly, PDF & Email