Cannabis light, solo benefici dall’erba che non sballa. E posti di lavoro, come ad Avellino

0
2033
Chiara Baviello, titolare del Canapa Shop di Piazzetta Luigi Perna ad Avellino

Cannabis light, solo benefici dall’erba che non sballa. Da quando la legge italiana ha introdotto sul mercato la marijuana a basso contenuto di THC (0,6% il limite imposto), su tutto il territorio nazionale sono “fioriti” i cosiddetti Grow Shop, i negozi specializzati nella vendita di marijuana legale. E la Campania e Avellino non sono da meno.

Se Napoli, secondo Magica Italia, la prima guida italiana della rivista Dolce Vita dedicata al mondo della cannabis, si guadagna il primato assoluto dal punto di vista di questo tipo di esercizi, anche il capoluogo irpino ha dimostrato nell’ultimo anno e mezzo quanto il settore sia in crescita.

Sia chiaro, la marijuana light è cosa ben diversa da quella terapeutica. Quest’ultima, al fine di alleviare dolori causati da gravi patologie, ha un principio attivo di gran lunga superiore ai limiti di legge e viene distribuita sotto rigoroso controllo medico. L’erba liberamente venduta al pubblico, invece, presenta un’elevata concentrazione di cannabidiolo (CBD) che ha effetti, in chi la consuma, antiemetici, anticonvulsivanti, neurolettici, antinfiammatori, antiossidanti, ansiolitici e antidepressivi.

Ma quali sono i prodotti venduti in questi tipi di store?

A introdurci in questo mondo è Chiara Baviello, titolare del Canapa Shop di Piazzetta Luigi Perna ad Avellino. Chiara confessa che, grazie al suo compagno, ha iniziato a portare avanti  questo tipo di attività non per business ma per amore nei confronti di un mondo visto ancora in maniera diffidente da troppe persone.

“La canapa – racconta – è invece una pianta dalle mille risorse, può essere utilizzata come integratore alimentare per chi soffre di colesterolo o trigliceridi alti, aiuta a rilassare, combatte la dermatite e ha anche benefici per l’ambiente, in quanto aiuta il terreno e se ne può ricavare carta o tessuti per abbigliamento”.

Nel suo Canapa Shop offre ai clienti prodotti alimentari fatti con semi di canapa, ricchi di omega 3, 6 e 9, tisane prodotte col fiore di canapa, che aiutano a rilassare senza causare reazioni psicoattive, prodotti per il corpo a base di olio di canapa e il fiore stesso della canapa, che non si può fumare ma viene venduto come uso sperimentale didattico.

“Sono fiera di far parte di un mondo che si sta evolvendo tantissimo – aggiunge la titolare dello store – ogni giorno fioriscono sempre più marchi e aziende. E’ un business in forte crescita che aiuta anche a combattere la disoccupazione creando nuovi posti di lavoro. L’importante – conclude – è comprende lo scopo benefico di una pianta da cui si può ricavare di tutto: dal liquore al vino, dalle tisane alla cioccolata, fino alla pasta e al caffè”.

Print Friendly, PDF & Email