Slot machine, gli avellinesi giocano e spendono più dei torinesi e dei veneziani

0
383
Gioco d'azzardo

Slot machine, gli avellinesi spendono più dei torinesi. La mappa dell’Italia del gaming viene riportata da “Il Sole 24”. In testa alla spesa media pro capite per il gioco c’è Prato, con 672 euro pro capite, davanti a Sassari, Como e Teramo. La prima in Campania è Caserta, con una spesa di 427 euro. Al 18° posto c’è Salerno, al 31° Napoli, al 51° Benevento. Maglia nera, in Campania, è la provincia di Avellino, che si posiziona al 77° posto con una spesa media di 302,4 euro pro capite. Gli avellinesi, però, spendono di più, ad esempio, degli abitanti di Torino, Aosta, Ancona, Venezia, Siena, Padova.

Il Sole 24 Ore del Lunedì ha ricostruito la mappa dei giochi legali: dall’elaborazione dei dati 2017 pubblicati sul sito delle Dogane e dei Monopoli emerge che su oltre 19 miliardi di euro spesi dagli italiani nel gaming, oltre 10,3 sono finiti in new slot o video lottery. Che per le casse dello Stato si sono tradotti in più di 6 miliardi sui 9,5 totali incassati nel 2017 (9,8 incluso l’online). Più nel dettaglio la spesa pro capite della popolazione maggiorenne in new slot si aggira sui 148 euro e in 56 quella sui videoterminali. Seguono subito dopo il Lotto e i Gratta e vinci (lotterie istantanee) con una media di 47 euro pro capite.

Print Friendly, PDF & Email