Le piccole e medie imprese trainano l’economia campana: anche i numeri lo certificano

0
298
Pmi

In base alle stime, nel Mezzogiorno operano nel 2017 più di 30 mila piccole e medie imprese di capitale, circa un quinto di quelle presenti in Italia. La regione con il numero più elevato di Pmi è la Campania (10mila). Nel 2017 prosegue il trend che vede il numero di Pmi in Italia e nel Mezzogiorno tornare a crescere (rispettivamente, +2,9% e +3,5% rispetto al 2016), recuperando in tutte le regioni meridionali i valori pre-crisi. Nel 2017 la crescita è più consistente in Campania (+5,1%).

La quinta edizione del Rapporto Pmi Mezzogiorno, a cura di Confindustria e Cerved, con la collaborazione di SRM – Studi e Ricerche per il Mezzogiorno – restituisce una fotografia in chiaroscuro delle quasi 30mila Pmi di capitali del Mezzogiorno comprese tra 10 e 250 addetti, che da sole vantano oltre 136 miliardi di euro di fatturato e un valore aggiunto di quasi 32 miliardi di euro, pari a circa il 10% del PIL meridionale.

L’accelerazione del fatturato ha riguardato tutte le regioni del Mezzogiorno, con gli andamenti della Campania (+4,3%) poco sotto il valore del Mezzogiorno (4,4%). Su un orizzonte di più lungo periodo (2007-2017) il fatturato delle PMI campane è superiore ai valori pre-crisi di 9 punti percentuali.

Tra il 2016 e il 2017 le PMI campane fanno registrare una crescita dei margini del +1,5%. Rimane ampia la distanza rispetto ai livelli pre-crisi per le PMI campane (-20,6%), comunque gap inferiore alle PMI meridionali nel loro complesso (-33,1%) e quasi in linea con quelle italiane (-20,3%).

Crescono gli occupati nelle piccole PMI in Campania (+20,8%), ma anche in quelle medie (12,4%). La Campania è regione che fa anche registrare la maggiore crescita di occupati nelle medie imprese. Anche in valori assoluti, la regione con il maggior numero di occupati nelle PMI è la Campania con 250mila addetti (di cui il 56,9% in piccole imprese).

Grazie a uno score di propensione ai mercati esteri costruito su un ampio set di dati ufficiali e informazioni tratte dai siti aziendali, sono state individuate le PMI di capitali che operano con l’estero. Secondo queste stime, la presenza di società che hanno una forte vocazione internazionale è in Campania molto più ridotta che nel resto d’Italia ma più alta che nel Mezzogiorno: solo 874 società, il 9,1% del totale delle PMI, hanno uno score ‘certo o molto alto’, contro una quota del 20,7% calcolata a livello nazionale e dell’8,7% per il Mezzogiorno nel suo complesso.

Print Friendly, PDF & Email