“Diavolo” di un Ferrante di Somma. Ecco il “di Marzo spritz”, a base di Greco di Tufo

0
653

Ferrante di Somma lancia il “di Marzo spritz”. Rigorosamente a base di Greco di Tufo, con sciroppo di fiori di sambuco, nocillo, liquore al pino mugo e altri aromi. Ma non è il solo cocktail “partorito” dalla storica cantina di Tufo, patria del Greco Di Tufo docg, diretta da  di Somma, da sempre impegnato nella ricerca delle origini di uno dei vitigni più affascinanti del panorama viticolo campano. Oltre allo spritz, ecco il “Floridita”, twist classico, con rum bianco, limone, lime e sciroppo di orzata ed il “TUFO 75”, a base di Anni Venti e albicocca.
La ‘mixology’, l’arte della preparazione di cocktail e drink innovativi con tecniche sempre più raffinate, sarà protagonista dell’evento in programma giovedì 11 luglio alle ore 19.00 al Baroq Art Bistrot, in Piazza Vittoria, 6 a Napoli.

Ad accompagnare i cocktail realizzati dal mixologist del Baroq, una selezione di finger food offerti dal Baroq. A seguire la cena degustazione a cura del Baroq che prevede tre proposte culinarie abbinate ai vini cru, fiori all’occhiello di Cantine di Marzo.

Il Greco di Tufo Docg prodotto da Ferrante di Somma è il frutto di un lavoro di ricerca e specializzazione che punta a esaltare tutte le sfumature del vitigno e, non ultima, la sua versatilità. Infatti, le Cantine di Marzo vantano il primato di aver prodotto il primo Greco di Tufo Spumante DOCG Metodo Classico Brut – Anni Venti. Oltre al Greco Di Tufo docg linea classica, l’azienda propone tre cru, prodotti che rispecchiano peculiari caratteristiche di tre siti specifici afferenti alla piccola denominazione Greco di Tufo Docg e che comprende solo 8 paesi.

Proprio per esaltare le peculiarità dei tre cru di Greco Di Tufo, fiori all’occhiello dell’azienda Cantine di Marzo, a seguire è proposta una cena degustazione (facoltativa e con obbligo di prenotazione) con tre proposte una vegetariana, una di mare e l’altra di terra, pietanze alle quali saranno abbinati i tre cru di Cantine di Marzo: Ortale 2017, Laure 2017, e solo per l’occasione sarà dedicata ai clienti l’apertura di una Magnum 2016 Colle Serrone.

Le tre proposte gastronomiche all’insegna della tradizione classica napoletana sono state ideate dall’ultimo dei monsu napoletani, Antonio Tubelli e dall’Executive Chef Carmela Sabato. Una liaison perfettamente in linea con il concept del Baroq, bistrot e lounge bar, spazio, in cui antico e moderno coesistono e confluiscono nella ricerca delle origini della qualità e del valore della tradizione squisitamente napoletana. Ben s’inserisce, in questo contesto, di arte, cultura gastronomica e non solo, la Cantina Di Marzo. L’azienda è riconosciuta all’unanimità come simbolo di eccellenza da winelover e tecnici del settore per la produzione di Greco Di Tufo Docg. Una serata che vuole coniugare la gastronomia e il buon bere con l’arte e gli esclusivi quadri figli del Barocco napoletano, tra le mura dell’antico Palazzo De Majo, fregiate dalla pietra lavica e il tufo giallo, ennesimo punto d’incontro tra questi due mondi che collimano in nome del buon bere.

Print Friendly, PDF & Email