Festa, nasce la giunta del 3-3-3. “Sono stato libero di scegliere da solo”

0
236
Da sinistra: Luongo, Cuzzola, Genovese, Nargi, Festa, Buondonno, Mazza, Negrone e Giacobbe

E’ la giunta del 3-3-3. Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, ha scelto esattamente tre criteri per varare il suo primo esecutivo, nato ufficialmente oggi con la firma dei decreti di nomina. “E’ l’esecutivo – dice il primo cittadino – che avevo in mente già il giorno dopo la vittoria. Non ho avuto nessun tipo di pressione o di ricatto. Sono stato libero di fare le mie scelte”. E così, tre sono gli assessori esterni. Il primo Emma Buondonno, assessore all’Urbanistica, al Governo del Territorio, Pianificazione e Puc – Mobilità. “Con lei avremo una nuova visione di città, una visione di un capoluogo innovativo e moderno”. Al Bilancio, Finanze, Tributi e Partecipate Vincenzo Cuzzola. “E’ qui non perché sia amico o conoscente di qualcuno, ma perché, nel suo ramo, è tra i migliori del Centro-Sud”. Bilancio croce e delizia. La prima riunione del nuovo esecutivo, questa sera, subito dopo la presentazione dell giunta alla stampa, è stata proprio sul Bilancio. Il terzo assessore esterno è Germana Di Falco, oggi assente, che avrà le seguenti deleghe: Politiche europee, marketing territoriale, progetti nazionali ed internazionali, sviluppo economico.

Dopo gli esterni, è la volta degli esperti. Che per Festa rappresentano una vera e propria garanzia. Sono insieme, politicamente, da sempre. Non li chiama nemmeno per nome. Per lui, Giacobbe, Negrone e Genovese sono “Geppino”, “Peppino” e “Tonino”. Il primo, Giuseppe Giacobbe, avrà la delega alla Pubblica Istruzione ed Edilizia Scolastica, Sport e tempo libero, Sicurezza. “La città – dice Festa – negli ultimi tempi mi è sembrata meno sicura. Dobbiamo essere più presenti, in sinergia con le forze dell’ordine, nei quartieri e al centro. Dobbiamo prevenire, è fondamentale”. Giuseppe Negrone, ex dipendente Irpiniambiente, è il nuovo assessore alle Politiche Ambientali ed Energetiche e Verde Pubblico. Antonio Genevose, in passato ha già ricoperto il ruolo di assessore, si occuperà di Lavori Pubblici, Protezione civile e viabilità.

Dagli esterni, passando per gli esperti, è la volta dei giovani. Il più giovane è Stefano Luongo, nuovo assessore al Patrimonio, agli Eventi e alle Politiche Giovanili. “Dovrà farsi la barba”, scherza il sindaco. “Con lui, bravo e competente, mandiamo un messaggio a tutti i giovani della città: l’impegno viene sempre premiato”.

Lungo l’elenco delle deleghe affidato ad un’altra giovane, Marianna Mazza: contezioso, Innovazione tecnologica, Formazione, pari opportunità, volontariato, trasparenza, politiche abitative. Dulcis in fundo, il vicensindaco Laura Nargi. A lei, anche la delega all’Annona, al commercio, attività produttive, personale, turismo.

Print Friendly, PDF & Email