Universiadi, numeri positivi per gli alberghi di Avellino: parola di Commissario straordinario

0
169
La conferenza stampa delle Universiadi 2019. Da sinistra: Saviano, Iovino, Basile e Giacobbe

Un grande successo, un bilancio complessivo soddisfacente. Gianluca Basile, commissario straordinario delle Universiadi, anche nella “sua” Avellino dimostra di essere molto contento dell’esito dell’evento. “La manifestazione ha avuto un impatto positivo su tutta la regione e, di conseguenza, anche su Avellino e la provincia. Oggi siamo certi di essere in grado di poter organizzare eventi sportivi di qualità. Abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra con le istituzioni ed anche il mondo dello sport ha dimostrato di essere competitivo. E’ utile continuare ad investire nello sport. I numeri parlano chiaro: 300mila ticket staccati rappresentano un dato di cui essere orgogliosi. In Irpinia, abbiamo avuto 3mila persone alla finale di basket e, complessivamente, 10mila spettatori al Paldelmauro. Ma, soprattutto, abbiamo lasciato impianti sportivi di grande qualità. Oltre al Palazzetto, anche lo stadio Partenio. Ora dobbiamo completare la pista di atletica del Campo Coni. Le Universiadi sono state una grande vetrina turistica per tutta la Campania. Abbiamo regalato a tutto il mondo un’immagine più che positiva della nostra regione. Anche il Presidente del Consiglio si è complimentato con tutti noi”.

In conferenza stampa, Basile ha poi citato un dato relativo alle prenotazioni delle camere di albergo nella città di Avellino. Ci sarebbero state oltre 200 prenotazioni, con atleti provenienti da tutto il mondo.

“Bilancio più che positivo per l’Irpinia, Avellino e Ariano sono state all’altezza del compito”. Anche per Bruno Iovino, responsabile Universiadi per l’Irpinia, la provincia ha superato ampiamente la prova. “Le amministrazioni comunali hanno dato un grande contributo. La Fiaccola del 22 giugno è stato un evento straordinario, Avellino è nella storia”. “Per la nostra città, le Universiadi sono state un plus valore. Ora speriamo di ricevere un po’ di fondi che sono avanzati dal Commissario straordinario, magari per mettere mano anche a qualche altra struttura sportiva di Avellino”, dice Giuseppe Giacobbe, assessore allo Sport. Per Giuseppe Saviano, delegato provinciale del Coni, “si è realizzato un sogno. Abbiamo compiuto un vero e proprio miracolo. Abbiamo dimostrato che noi meridionali riusciamo a fare in tre mesi quello che altri fanno in tre anni”. “Abbiamo strutture e professionalità per organizzare anche ad Avellino e in Irpinia eventi sportivi di qualità”, sottolinea invece l’architetto Genovese.

Print Friendly, PDF & Email