Teatro con Bova, Rigillo e Moni Ovadia, musica con James Senese. Che agosto a Sant’Andrea di Conza

0
257

Si parte il 10 agosto con Raoul Bova e Rocio Muñoz Morales in “Love Letters” con lettura scenica di Veruska Rossi. Scritto da A.R. Gurney, il testo è stato finalista al Premio Pulitzer ed è stato messo in scena la prima volta nel 1988. Il 14 agosto “Il mercante di Venezia” con Mariano Rigillo e Romina Mondello per la regia di Giancarlo Marinelli. Maurizio Casagrande sarà invece il protagonista della serata del 18 agosto con “…E la musica mi gira intorno”. Chiudono la rassegna il 20 agosto Moni Ovadia e Dario Vergassola con lo spettacolo “Un Ebreo, un Ligure e l’Ebraismo”: sarà uno spettacolo-lezione, un incontro di culture e comicità diverse.

Torna con questi quattro grandi appuntamenti la 42esima edizione della Rassegna teatrale di Sant’Andrea di Conza. La location è sempre il Teatro Episcopio, nel caratteristico centro storico del borgo altirpino, per una manifestazione in piedi ormai da decenni.

Dal 20 agosto, inoltre, i vicoli di Sant’Andrea di Conza si animeranno con la VII edizione della Festa del Libro, spazi di carta e inchiostro diventati già un momento importante, luogo di incontro tra autori e lettori o tra autori stessi: altri quattro appuntamenti nel centro storico con nomi di spicco del panorama letterario nazionale. La sera del 21 agosto c’è il concerto di James Senese Napoli Centrale. Quindi teatro, musica, letteratura in un mix coinvolgente e stimolante. Accanto alle iniziative principali i tradizionali appuntamenti per grandi e piccoli, per chi ritorna e per chi arriva a Sant’Andrea per la prima volta.

Soddisfazione per il sindaco Gerardo Pompeo D’Angola: “Ancora una volta proponiamo nel nostro suggestivo borgo un cartellone di eventi di livello nazionale. Con la Rassegna teatrale da 42 anni il palcoscenico di Sant’Andrea di Conza viene calcato da artisti di primissimo livello”.

Print Friendly, PDF & Email