Oltre duemila assunzioni nel mondo Esselunga. Colloqui tra l’8 e l’11 ottobre

0
243

Olrre duemila assunzioni in Esselunga che si prepara all’evento “Job Week 2019”, conosciuto anche come “Job week Esselunga“, l’evento organizzato dall’azienda per trovare nuovi dipendenti per i propri supermarket e superstore. Di questa occasione, rivolta a chi vuole entrare nel mondo Esselunga, hanno parlato nelle ultime ore il sito Milanotoday.it e un articolo dell’edizione odierna del Sole 24 Ore. Quest’ultimo ha ricordato che le nuove assunzioni vanno considerate nel piano dell’anno 2019 con cui il gruppo prevede di assumere 2.500 dipendenti.

I colloqui attitudinali si svolgeranno nella settimana tra l’8 e l’11 ottobre a Milano e chi vorrà candidarsi potrà farlo dal 19 agosto al 15 settembre.

Il Sole sottolinea che “i profili più richiesti sono quelli tipicamente impiegati nei punti vendita, in particolare allievi alla carriera direttiva, addetti ai reparti pescheria, panificazione, macelleria, gastronomia, cassieri e addetti alle vendite”.

La posizione ricercata è quella di Allievo Responsabile, un dipendente che “ha davanti a sé un percorso di crescita professionale finalizzato al raggiungimento di ruoli direttivi e di responsabilità”. L’Allievo, infatti, “è accompagnato da un progetto formativo mirato ad acquisire le competenze e gli strumenti necessari per un’autonoma ed efficace gestione dei reparti, alternando la formazione sul campo con attività in aula”.

“È previsto l’immediato inserimento in punto vendita per seguire sin dall’inizio del percorso le attività di gestione della merce all’interno dei reparti, con una forte componente di operatività e assistenza alla clientela”.

Quali sono i requisiti per accedere alle selezioni? Intanto, il candidato deve aver conseguito un diploma o una laurea. Deve inoltre presentare le seguenti caratteristiche: “forte orientamento al cliente, gestione delle relazioni, leadership, capacità di analisi e problem solving, attitudine all’operatività” e “disponibilità a trasferimenti e trasferte, flessibilità oraria”.

Print Friendly, PDF & Email