“Appena è scoppiata la bomba mi sono sentito in dovere di fare qualcosa”. Esplosione, parla l’uomo che ha inseguito l’attentatore

0
335
Palazzo Vescovile di Avellino, il luogo dell'attentato

“Ero lì nel momento in cui ha preso fuoco il pacco e l’attentatore stava scappando in direzione opposta”. A parlare è Renzo Aufiero, il giovane di Avellino che ha inseguito il 40enne che ha posizionato dinanzi il Palazzo del Vescovo una bomba rudimentale. Renzo si trovava in piazza Libertà proprio in quel momento. “Ho visto esplodere il primo pacco: c’era una persona a mezzo metro di distanza, si è fatta male. In quel preciso istante, mi sono sentito in dovere di fare qualcosa. Ho ricorso l’attentatore, è stato un inseguimento breve, fino al Maxifutura di piazza Macello. Con me sono intervenute le forze dell’ordine che hanno provveduto a fermarlo. Quell’uomo lo avevo già visto altre volte, in particolare alla Mensa dei poveri di Valle”.

Print Friendly, PDF & Email