Auto elettriche, la Cina investe nel Sannio: previsti 300 posti di lavoro

0
454
La delegazione di imprenditori cinesi in Confindustria Benevento

La Cina investe nel Sannio, in arrivo 300 posti di lavoro. Oggi, dopo l’annuncio già avvenuto nei giorni scorsi, un gruppo di investitori dell’azienda TJI Innova Engineering & Technology è stato a Benevento per realizzare una prima interlocuzione con le istituzioni locali, visitare l’area industriale di ponte Valentino, approfondire alcune questioni afferenti l’investimento che l’azienda è interessata a mettere in campo ed esaminare i principali indicatori economici territoriali utili per concludere l’importante operazione economica.

“La visita della TJI a Benevento è una grande opportunità che l’intera filiera istituzionale ha cercato di cogliere – spiega Filippo Liverini, presidente di Confindustria Benevento – . Abbiamo messo a punto, con la collaborazione di tutti gli attori coinvolti, una importante operazione di marketing territoriale che mette in luce le potenzialità di un’area geografica che, per quanto piccola, presenta una serie di fattori che giocano un ruolo decisivo nelle scelte localizzative industriali”.

“La provincia di Benevento – prosegue Liverini – è un territorio strategico per attrarre nuovi investimenti. Si colloca al centro del triangolo industriale automobilistico di FCA Melfi, Pomigliano, Cassino e dispone di aree industriali a costi contenuti. Essa può contare sulla presenza di giovani altamente qualificati e soprattutto dispone di un ambiente socio economico favorevole. Benevento, pur rappresentando la più piccola provincia della Campania, viene considerata un territorio particolarmente attrattivo anche per la vicinanza ai principali snodi logistici regionali oltre che per le agevolazioni attualmente utilizzabili in particolare su alcune aree industriali del territorio”.

Queste alcune delle motivazioni che hanno spinto l’azienda TJI Innova Engineering & Technology, operante nel settore automotive ad attenzionare l’area industriale di Ponte Valentino per la localizzazione del proprio investimento. Attualmente la TJI ha deciso di realizzare una sede nel territorio europeo per produrre autoveicoli elettrici.

Tra i fattori che hanno spinto l’azienda a manifestare il proprio interesse per l’area industriale di Benevento, hanno giocato un ruolo determinante la presenza di una filiera storica di aziende operanti nel settore automotive, l’offerta di manodopera specializzata, la presenza di adeguate infrastrutture logistiche ed industriali e la presenza di organismi ed enti di ricerca altamente specializzati.

Il programma di investimenti previsto dall’azienda contempla la realizzazione di uno stabilimento di 300 mila mq, di cui 100 mila coperti, per progettare e costruire auto elettriche oltre che per sviluppare importanti progetti di ricerca da realizzare con partner pubblici e privati. L’operazione, che a regime potrebbe creare circa 300 posti di lavoro, è avvenuta anche grazie al supporto dell’azienda di consulenza Arkadiusz Srl che vanta, con i suoi soci e collaboratori, un’esperienza ventennale nell’assistenza a programmi di industrializzazione nel coordinamento di progetti di ricerca e cooperazione internazionale e nella gestione di incentivi pubblici.

Print Friendly, PDF & Email