Investimento da 300 milioni a Benevento, i cinesi tireranno le somme ad ottobre

    0
    357
    Tj Innova Lighting

    Si stringono i tempi per il possibile investimento dell’azienda cinese TJ Innova Engineering & Technology a Benevento. Dopo la visita effettuata nel Sannio da una delegazione del gruppo, durante la quale è venuto fuori un forte interesse nei confronti dell’area industriale campana, Tji per inizio ottobre tirerà le somme. Il 25 settembre Gianpaolo Varchetta – presidente del Laboratorio pubblico privato “Marea” partecipato dalla università Federico II che nell’assistere l’aziende cinese è supportato da Arkadiusz Srl – si recherà a Shanghai per un nuovo confronto.

    Nel corso della visita, “Tji ha firmato una lettera di intenti per uno studio di fattibilità. C’è molto interesse”, ha dichiarato il consulente Varchetta a “Il Sole 24 Ore”. La delegazione cinese ha visitato aree industriali di Torino, di Modena, ovvero quelle dove c’è maggiore presenza di aziende dell’automotive. Poi è toccato all’area industriale di Ponte Valentino a Benevento. Un’area industriale che potrebbe essere appetibile perché si colloca al centro del triangolo industriale automobilistico di Fca di Melfi, Pomigliano, Cassino.

    Il programma di investimenti previsto dall’azienda contempla la realizzazione di uno stabilimento di 300 mila mq, di cui 100 mila coperti, per progettare e costruire auto elettriche oltre che per sviluppare importanti progetti di ricerca da realizzare con partner pubblici e privati. L’operazione, che a regime potrebbe creare circa 300 posti di lavoro, è avvenuta anche grazie al supporto, come detto, dell’azienda di consulenza Arkadiusz Srl.

    La TJ Innova Engineering & Technology è stata fondata a Shanghai nel 1989 ed è una società con 1.400 dipendenti specializzata nel design per il settore auto. La vettura più famosa – non in Europa – è la Tj Innova Lighting, una coupè che ha debuttato a Shanghai nel 2005.

    Print Friendly, PDF & Email