La migliore pizza d’Italia a Caserta. Gambero Rosso, al top sempre la Campania

0
207

19 locali premiati, Campania leader della Guida “Pizzerie d’Italia 2020” del Gambero Rosso. La regione mette in fila Toscana (16 locali) e Lazio (13). La migliore in assoluto è la pizzeria Pepe in Grani di Caiazzo, in provincia di Caserta, di Franco Pepe.

Il risultato è stato reso noto al Circolo dei Canottieri di Napoli con la presentazione della pubblicazione gourmet della Città del Gusto, che raccoglie oltre 650 esercizi, più di 50 indirizzi delle migliori pizzerie italiane nel mondo, 120 novità.

Dieci i nuovi ingressi in vetta alla classifica e attribuiti con il riconoscimento dei Tre Spicchi: I Salvo (Napoli), Guglielmo Vuolo (Napoli), Ammaccamm (Pozzuoli-Napoli), La Contrada (Aversa-Caserta), Duje (Firenze), Sud (Firenze), per la categoria pizza napoletana. Sbanco (Roma), Vola Bontà Per Tutti (Castino – Cuneo), per la pizza all’italiana. Crosta (Milano), Zenzero. Osteria della Pizza (Pisa) per quella a degustazione. Pizzaiolo Emergente per la categoria pizza a taglio è Francesco Arnesano di Lievito, Pizza, Pane (Roma). Tre i Pizzaioli Emergenti per la categoria pizza al piatto, Ian Spampatti de La Lanterna (Castione della Presolana -Bergamo), Francesco Pompetti, di Pompetti Tropical Due (Roseto degli Abruzzi – Teramo) e Giuseppe Riontino del Canneto Beach 2 di Margherita di Savoia (Barletta-Andria-Trani).

“Con questa nuova edizione della guida Pizzerie Gambero Rosso – afferma il presidente di Gambero Rosso Paolo Cuccia – premia ancora una volta i maestri di questo settore che, con il loro impegno, riescono a valorizzare i prodotti e le eccellenze made in Italy”.

Print Friendly, PDF & Email