Dall’uva al vino, la Notte Europea dei Ricercatori fa tappa ad Avellino

0
120

La Notte Europea dei Ricercatori fa tappa ad Avellino venerdì 27 settembre, dalle 19.30 alle 22.30. Il Dipartimento di Agraria (Sezione di Scienze della Vigna e del Vino) ha organizzato l’evento pubblico “Dall’uva al Vino: la Scienza nel Calice” nell’ambito del progetto MEETmeTONIGHT nato come collaborazione tra l’Università degli Studi di Napoli Federico II e l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Il progetto delle due Università è stato finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del bando “Marie Curie” per le attività di divulgazione scientifica.

La Sezione di Scienze della Vigna e del Vino ha sede ad Avellino nell’edificio storico di Viale Italia. All’appuntamento della “Notte Europea dei Ricercatori” possono partecipare tutti, senza distinzione d’età, basta che si sia curiosi di quanto fa la ricerca scientifica. Esperimenti, dimostrazioni e degustazioni sveleranno la scienza nascosta in un calice di vino; dalla vite al DNA, dai microrganismi alla chimica degli odori e alla fisica delle bollicine.

Per l’occasione i visitatori saranno accompagnati alle cantine storiche della Sezione dove gli allievi del Teatro-99-Posti si esibiranno nella rappresentazione teatrale “Versi di-vini”. La visita proseguirà al primo piano dove il pubblico potrà quindi avere spiegazioni ed essere coinvolto in esperimenti illustrativi di linee di ricerca in corso sulla vite e sul vino, interagendo direttamente con i ricercatori impegnati nelle stesse. Nell’aula sensoriale al secondo piano sarà possibile partecipare ad una degustazione tecnico-scientifica in cui il pubblico scoprirà come mettere “il naso” in un calice e comprendere quanta scienza e ricerca c’è dietro questo liquido.

Nell’area retrostante il palazzo sarà allestito uno spazio per una piccola degustazione di vini del territorio grazie al supporto dell’istituto Alberghiero Manlio Rossi-Doria e degli studenti dell’associazione Wine.ing.

Print Friendly, PDF & Email