Una vita per l’edilizia, l’Ance omaggia un grande irpino: Alessandro Lazzerini

0
587
Giuseppe Lazzerini

Era uno degli ultimi self made man irpini. Di quelli che non ha mai avuto niente da nessuno, che si alzava presto la mattina e che si spaccava la schiena tutto il giorno, in giro per i cantieri, le banche, i fornitori, gli operai, i clienti. Pochi giorni di vacanza all’anno, la sua vita era il lavoro, nonostante adorasse la famiglia. Alessandro Lazzerini, costruttore e uomo d’altri tempi, morto un anno fa, è stato giustamente ricordato dall’Ance, l’associazione costruttori edili di Avellino.

Al figlio di Alessandro Lazzerini, Giuseppe, è stata consegnata una targa in ricordo del grande imprenditore che è stato suo padre. Era presente anche la moglie di “Don Alessandro”, Agnese.

Alessandro Lazzerini è stato presidente onorario dell’associazione costruttori edili. Presidente dal 1978 al 1982, componente della commissione Prezzi, componente dell’Albo Nazionale Costruttori, probiviro di Confindustria, protagonista della nascita dell’EPRI (Ente per la Ricostruzione dell’Irpinia) negli anni post terremoto e artefice della donazione da parte del costruttore italo americano John Volpe dell’attuale sede del Centro per la Formazione e la Sicurezza e della Cassa Edile siti in Atripalda, componente della commissione dei saggi, Lazzerini ha dedicato tutta la sua vita all’edilizia dando un contributo fondamentale allo sviluppo del comparto e di tutta l’economia provinciale.

Un imprenditore ed un uomo difficile da dimenticare.

Print Friendly, PDF & Email