Come scegliere un broker Forex per le attività di trading online

0
158

Come se non ci fosse già abbastanza da imparare sul trading forex, probabilmente la più grande operazione da fare è scegliere il broker giusto. In pratica, stai cedendo tutto il tuo capitale di trading a una società, aspettandoti di lavorare tramite essa e ritirare gli utili quando necessario.

Pur avendo le migliori strategie per il forex, tutto il duro lavoro che hai fatto per impararle non varrà nulla se il tuo broker scapperà con i tuoi soldi. Di seguito sono riportati 5 suggerimenti su come trovare un broker forex affidabile per fare trading online.

1. Affidabilità della Piattaforma di Trading

La piattaforma di trading del broker è il tuo portale per il mercato. Per questo motivo, è importante assicurarsi che la piattaforma di trading non sia solo semplice da usare ma anche visivamente attrattiva. Inoltre, deve disporre di diversi strumenti e funzionalità di analisi fondamentali e deve essere facile e veloce entrare e uscire dalle operazioni, senza nessun sforzo aggiuntivo. Una piattaforma di trading ben progettata ha dei semplici pulsanti “vendi” e “compra”. Ci sono alcune piattaforme che hanno anche un pulsante di emergenza per chiudere immediatamente tutte le posizioni aperte.

Se l’interfaccia di forex trading è mal progettata si rischia di incorrere in perdite importanti. Può portare a errori che potrebbero risultare in gravi perdite, ad esempio aggiungendo accidentalmente una posizione invece di chiuderla. Un altro esempio di errore molto pericoloso è la scelta di una posizione a breve termine invece di una a lungo termine.

Questi errori possono rendere il tuo trading emotivamente sfiancante e scomodo da usare. Assicurati che il broker scelto abbia una piattaforma di trading affidabile altrimenti ti pentirai della tua decisione.

2. L’importanza della regolamentazione

È poi molto necessario verificare se il broker con cui si ha a che fare è regolamentato; e altrettanto importante è il Paese in cui è regolamentato.

Paesi diversi hanno regolamenti diversi e tendono ad avere requisiti normativi variabili in relazione alla registrazione delle operazioni finanziarie. Per questo motivo è importante scegliere un broker straniero con sede in un Paese in cui le attività sono sotto stretto controllo da parte di un’agenzia di regolamentazione. È necessario anche informarsi su dove sia regolamentato il broker, se in un Paese off-shore o on-shore, poiché i Paesi on-shore tendono ad essere più liberali in termini di requisiti di registrazione.

Di seguito sono riportati alcuni dei Paesi che dispongono di agenzie di regolamentazione:

  • USA
  • Australia
  • Eurozona
  • Regno Unito
  • Svizzera
  • Giappone

Come regola generale, è necessario conoscere lo stato regolamentare del rivenditore o del broker. Ancora più importante, è necessario conoscere chiaramente l’organismo che regola l’attività forex in cui il proprio rivenditore o broker opera.

3. Servizio Clienti

Il trading FX avviene spesso 24/7, il che significa che l’assistenza clienti del tuo broker deve essere sempre disponibile. Devi anche essere sicuro di poter parlare facilmente con una persona dal vivo, piuttosto che con un frustrante assistente automatico. Per scegliere il miglior broker forex per un trading online di successo, devi solo fare una rapida chiamata al broker.

Questo ti darà un’idea del tipo di supporto che forniscono, dei tempi di attesa e della capacità del loro rappresentante di rispondere alle tue domande su diverse questioni come spread e regolamenti. Durante la tua chiamata, potresti anche voler scoprire da quanto tempo il broker è in attività e l’esatta dimensione del loro volume degli scambi. Come forse saprai fin troppo bene, i broker più grandi tendono ad avere accesso a prezzi e condizioni migliori.

4. Commissioni e Struttura della Commissioni

A differenza di altri mercati orientati ai cambi, il mercato forex ha una caratteristica unica che la maggior parte dei market maker utilizza per attirare i trader. Possono prometterti nessun costo per i cambi, nessuna commissione e persino nessun costo sui dati. È importante comprendere bene questo vantaggio, perché quando si valutano i costi, questi dipenderanno molto dai parametri di trading come tassi, frequenza e altre statistiche relative alle prestazioni.

Fondamentalmente, i trader forex usano tre strutture di commissioni che sono le seguenti:

  • Spread fisso
  • Spread variabile, e
  • Commissioni addebitate in base alla percentuale di spread

Lo spread, spesso calcolato in pips, si riferisce alla differenza tra il prezzo di acquisto e di vendita.

Quindi, qual è la scelta più appropriata?

È facile pensare che l’opzione spread fisso sia la migliore, dato che saprai esattamente cosa pagherai. Ma potresti fare un ottimo affare pagando uno spread variabile ma più piccolo.

È innanzitutto necessario ricordare che il miglior affare possibile è quello di scegliere un broker affidabile che abbia solide relazioni con le grandi banche valutarie, oltre a un’ottima capitalizzazione. Un broker di questo tipo sarà in grado di fornire la liquidità necessaria per operare bene.

Successivamente, devi tener conto dell’impatto di tutte le possibili strutture di commissioni previste sul tuo modello di trading. In questo modo, saprai sempre quello che per te è più favorevole.

Alcuni broker forex non ti addebiteranno un centesimo per le commissioni, e l’unico modo in cui guadagnano è attraverso lo spread. Minore è la quantità di pip per trader guadagnato dal broker, maggiore è il profitto ipotetico che puoi realizzare. Per conoscere i diversi costi delle transazioni è necessario confrontare solo gli spread in pip di alcuni broker.

5. Il broker offre servizi a valore aggiunto?

Come ti potrà dire ogni trader, è fondamentale avere facile accesso a dati economici, notizie e grafici in tempo reale. Ma non devi pensare solo a questi, anche qualsiasi altro servizio extra che fa parte del pacchetto offerto dal broker è importantissimo.

La questione dei servizi extra è qualcosa che ogni trader dovrebbe considerare attentamente, per assicurarsi che il broker sia conforme agli standard di base per offrire eventi, notizie e grafici economici in tempo reale.

Conclusioni

Prima di iniziare a fare trading di valute, è importante trovare un broker forex affidabile. Ricorda che metterai i tuoi soldi in questa azienda e dovrai quindi assicurarti che quando vorrai prelevare fondi dal tuo conto non ci siano problemi. Fortunatamente per te, ti abbiamo parlato delle cose più importanti da considerare prima di scegliere. Alcune delle cose più importanti che devi valutare sono l’affidabilità della piattaforma di trading del broker, se il broker è regolato e da quale ente, il supporto clienti e le commissioni.

Print Friendly, PDF & Email